menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Totò Riina è morto all'Ospedale Maggiore di Parma

Il boss è deceduto alle 3.37 del 17 novembre

Totò Riina è morto alle 3.37 di oggi, venerdì 17 novembre, nell'area riservata ai detenuti dell'Ospedale Maggiore di Parma. Le sue condizioni erano disperate ieri 16 novembre tanto che il Ministero aveva acconsentito alla visita da parte dei famigliari del boss di Cosa Nostra, che non si è mai pentito. 

Arrestato il 15 gennaio del 1993 dopo 24 anni di latitanza, è ancora considerato dagli inquirenti il capo indiscusso di Cosa nostra.  Riina sta scontando 26 condanne all’ergastolo per decine di omicidi e stragi tra le quali quella di viale Lazio, gli attentati del '92 in cui persero la vita Falcone e Borsellino e quelli del '93, nel Continente.

A luglio il tribunale di sorveglianza di Bologna aveva rigettato la richiesta di differimento della pena per Totò Riina, avanzata dai legali. Per questo motivo è rimasto nel reparto detenuti dell’ospedale di Parma in regime di 41bis. 

Con parere positivo della Procura nazionale antimafia e dell’Amministrazione penitanziaria, il ministro della Giustizia Andrea Orlando ieri ha firmato il permesso per i parenti del “padrino” di Cosa nostra Totò Riina (detenuto in regime di 41 bis) di visitarlo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Sport

    Il Parma perde, condannato da Cerri: Serie B a un passo

  • Cronaca

    Precipita con il paracadute: muore un 60enne parmigiano

  • Cronaca

    Coronavirus, aumentano i positivi: sono 130

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il Museo d’Arte Cinese di Parma protagonista alla Sapienza di Roma

  • Cronaca

    Prosciutto di Parma, 2020 anno nero: calano vendite ed export

  • social

    Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento