Udienza per le minacce al direttore di Opera: Toto Riina in videoconferenza disteso su una lettiga

A causa delle sue precarie condizioni di salute l'imputato ha assistito così al processo

Totò Riina ha partecipato, oggi 7 marzo, all'udienza del processo nel quale è accusato di minacce aggravate nei confronti del direttore del carcere di Opera Giacinto Siciliano, in videoconferenza dal carcere di Parma, disteso su una lettiga, a causa delle sue gravi condizioni di salute. Secondo quanto ricostruito dalla Dia di Palermo nel 2013, mentre Riina era nel carcere di Opera, parlava con il capomafia della Sacra Corona Unita Alberto Lorusso di presunti propositi di attentato nei confronti del Pd Nino Di Matteo: nella stessa conversazione avrebbe anche minacciato il direttore del carcere di Opera Giacinto Siciliano. Il processo è in corso davanti alla sesta sezione penale di Milano: il 27 giugno verrà ascoltato Siciliano, che si è costituito parte civile. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dichiarazione dei redditi: dal 1° gennaio 2020 le spese da detrarre non possono essere pagate in contanti

  • Calendario di Miss Nonna 2020: per il mese di agosto c'è una nonna parmigiana

  • "Rimborsi raddoppiati per gli interventi chirurgici", sequestro di oltre 1 milione di euro alle Piccole Figlie: denunciati direttore e dirigente medico

  • Tragedia in stazione: uomo travolto ed ucciso da un treno

  • Pizzarotti a Salvini: "Ecco il delirio di un uomo, tu non mandi a casa proprio nessuno"

  • Bannone, pauroso frontale tra auto e furgone: tre feriti gravi

Torna su
ParmaToday è in caricamento