menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Traffico di eroina tra Parma e Milano: latitante 30enne rientra in Italia e viene arrestato

Il giovane tunisino è stato fermato dalla polizia di Frontiera del Porto di Genova e dai carabinieri di Parma: si era sottratto all'arresto nell'ambito dell'operazione 'Tabula rasa' che aveva portato al sequestro di 22 chili di droga

E' rientrato in Italia ed è subito stato arrestato, bloccato dalla polizia di Frontiera del porto di Genova e dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Parma il 30enne tunisino, le cui iniziali sono A.A. che nel mese di giugno si era sottratto all'arresto nell'ambito dell'operazione 'Tabula Rasa', che aveva scoperchiato un grosso traffico di eroina e di cocaina sulle piazze di Parma, Milano, Brescia, Cremona e Reggio Emilia. Il giovane era appena rientrato in Italia dal paese d'origine: su di lui pendeva l'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa il 21 maggio del 2018. 

L’operazione, condotta dai Carabinieri di Parma nel mese di giugno scorso, aveva portato alla cattura di 14 persone (in prevalenza di origine nordafricana,  ma vi erano anche  albanesi e  italiani) per  traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti; fattispecie contestata in concorso, aggravata dal vincolo della continuazione e, per alcuni degli indagati, dall’aver consegnato o comunque destinato le sostanze stupefacenti a persone di minore età. Milano, Bergamo, Cremona, Modena e Reggio Emilia gli altri capoluoghi interessati dall’operazione condotta dai militari di Parma.

Le indagini hanno fatto luce, su un reticolo che negli anni 2016 e 2017 ha gestito parte dello spaccio di stupefacenti – in special modo eroina – sulla piazza di Parma. Complessivamente sono state arrestate in flagranza di reato, nel corso dell’indagine, 17 persone (che si aggiungono alle 15 destinatarie del provvedimento coercitivo)  per detenzione illecita di sostanze stupefacenti e denunciate, in stato di libertà, altre 38; sono stati sequestrati oltre  22 kg di sostanze stupefacenti di cui: 2,2 kg di cocaina; 1,2 kg di eroina, 17,2 kg di hashish; 1 kg di marijuana;  denaro contante, beni mobili ed immobili, provento dell’attività delittuosa, per un valore complessivo stimato in circa 1 milione di euro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento