menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trasporto gratuito pazienti oncologici, Pinto: "Parma modello virtuoso"

Firmato stamane il rinnovo della convenzione del servizio gratuito per il trasporto dei pazienti oncologici realizzato e finanziato da Intercral con la collaborazione di Verso il sereno. Pinto, Ausl: "Parma rappresenta un modello virtuoso"

Firmato stamane nella sede municipale il rinnovo della convenzione del servizio gratuito di accompagnamento assistito per i pazienti oncologici realizzato da Intercral Parma in collaborazione con l'associazione Verso il sereno. "Davanti ai dati in crescita per il numero di pazienti oncologici e l'ingresso giornaliero nel reparto di 120 persone, con 20 ricoveri - ha spiegato l'assessore al Welfare Laura Rossi - è stata evidenziata da più parti la necessità di un servizio di trasporto gratuito soprattutto per i numerosi casi di pazienti anziani soli che vivono fuori città e che hanno difficoltà a recarsi a Parma per le cure, o per assenza di una rete famigliare in grado di supportarli o per il dispendio economico del noleggio di auto con conducente. Da qui il progetto, nato nel gennaio 2014, del servizio di trasporto curato e finanziato da Intercral, con un pulmino a 9 posti con conducente e accompagnatore formati per il trasporto gratuito dei malati oncologici. Il pulmino è attivo dal lunedì al venerdì dalle 7,30 alle 16,00 e il sabato dalle 8 alle 12,30. A beneficiarne i pazienti in cura all'unità operativa di oncologia medica con trattamenti ambulatoriali o di day hospital, individuati direttamente dall'Azienda Ospedaliero Universitaria che li segnalerà a Intercral.

Un ruolo importante anche quello dell'associazione Verso il sereno, da anni impegnata a sostenere i malati oncologici, che segnalerà i casi prioritari all'Ausl e a Intercral. Un bilancio positivo quello per il primo anno di attività del progetto, sottolinea Mauro Pinardi, presidente Intercral Parma, con 280 servizi effettuati di cui 168 a Parma, coinvolgendo 8 comuni della provincia con il trasporto di 30 persone e la collaborazione di 60 volontari. Da Comune e Provincia il supporto al progetto, con l'accesso gratuito del mezzo alle ztl e la fruizione di un'area idonea per il parcheggio del mezzo. "Esiste un alto numero di anziani soli, che hanno difficoltà a recarsi all'ospedale per far fronte alle cure, spesso per difficoltà economiche in mancanza di parenti o amici che lo possano accompagnare in ospedale - sottolinea Carmine Pinto, Azienda Ospedaliero Universitaria. Questo progetto e i riscontri positivi che ha ottenuto finora rendono Parma un modello virtuoso di collaborazione attiva tra istituzioni, Servizio Sanitario Nazionale e le associazioni del territorio". Un servizio che va oltre il trasporto del malato in reparto, ma favorisce una rete umana e sociale tra gli anziani e i volontari, come sottolineato anche da Gabriella Barbacini, Verso il sereno. "Un servizio importante per i pazienti che rappresenta un grande regalo fatto alla cittadinanza. I malati, soprattutto gli anziani soli, vedono nei volontari un riferimento significativo in un momento difficile della propria vita". Un messaggio importante anche per la politica secondo Maurizio Vescovi, Provincia di Parma, che sottolinea: "Dare concretezza alla solidarietà è un segnale politico forte".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento