menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Conferenza stampa per i 3 arresti in Piazzale della Pace

Conferenza stampa per i 3 arresti in Piazzale della Pace

Cinese aggredito in Pilotta, arrestati i presunti colpevoli: uno già fuori

Tre arrestati per spaccio di stupefacenti il 6 e 7 marzo scorsi. Indagini in corso per stabilire se si possa trattare degli stessi autori dell'aggressione e tentata rapina ai danni del commerciante cinese del 5 marzo scorso

Di pochi giorni fa la rapina con aggressione in pieno giorno in piazzale della Pace, consumata il 5 marzo scorso attorno alle 11,40 da parte di tre nordafricani ai danni di un commerciante cinese, vittima anche di minacce di morte nell'eventualità dello sporgimento di una denuncia. Incentivati i controlli da parte della Mobile a seguito dell'episodio, è iniziata un'attività investigativa nell'intento di individuare i responsabili tra le frequentazioni di Piazzale della Pace. Tenendo sotto osservazione l'area, il giorno successivo dagli investigatori della Sezione Antirapine sono state notate due persone sospette, che potevano corrispondere alla descrizione fornita.

Dalla perquisizione, i due, Elmi Mejri, classe 1986, e Hagi Ali Tawfik, classe 1985, sono stati trovati in possesso di un ovulo di eroina, quasi 5 grammi di hashish, 80 euro, un coltello a serramanico di 22 cm. I due, senza documenti, nullafacenti e senza fissa dimora, risultati essere pluripregiudicati per una vasta serie di reati, oltre che inottemperanti alle richieste di espulsione, sono stati arrestati per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio. Uno dei due, fotosegnalato 30 volte, era arrivato a fornire oltre 18 generalità diverse, l'altro sino a 6, motivi che rendono ancor più difficile definirne esattamente la nazionalità.

Il giorno successivo, il 7 marzo, sempre in piazzale della Pace è stato fermato anche un terzo individuo, Ahmed Kdaea, classe 1989, perchè dopo un controllo da parte degli investigatori dell'Antirapina, è stato trovato in possesso di 6,4 grammi di cocaina e 165 euro in banconote da piccolo taglio, probabilmente l'incasso dell'attività di spaccio. A seguito di accertamenti, il giovane, nullafacente e senza fissa dimora, pluripregiudicato e irregolare perchè inottemperante alla richiesta di espulsione, è stato tratto in arresto. Processati per direttissima, Elmi Mejri e Hagi Ali Tawfik sono stati condannati a due anni di reclusione e 6000 euro di multa. Mejri è stato tuttavia già scarcerato per aver ottenuto la sospensione della pena, Tawfik dovrà invece scontare la condanna in carcere a causa dei numerosi precedenti a suo carico. A seguito anche delle descrizioni e delle informazioni fornite da alcuni commercianti di Piazzale della Pace, si profila la possibilità che si tratti delle stesse persone che il 5 marzo hanno compiuto la rapina ai danni del commerciante cinese, ma sono ancora in corso le indagini per stabilire la verità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento