Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Treni, dopo le proteste la Regione riconoscerà agli utenti un mese gratuito

Nei prossimi mesi la Regione riconoscerà agli utenti un “mese gratuito” a parziale copertura dei disagi subiti da inizio 2014 ad oggi, come ad esempio i gravi disagi per la nevicata di inizio febbraio, oltre a quest'ultima vicenda delle “carrozze roventi”.

"Dopo la valanga di proteste per i disagi -si legge in una nota del Comitato Regionale Utenti Ferroviari dell’Emilia – Romagna-  i ritardi e le soppressioni nel trasporto ferroviario legati alle ondate di calore degli ultimi 15 giorni, la Regione Emilia Romagna sembra aver deciso di far proprie le ragioni degli utenti e passare al contrattacco con misure concrete. Nei prossimi mesi la Regione riconoscerà agli utenti un “mese gratuito” a parziale copertura dei disagi subiti da inizio 2014 ad oggi, come ad esempio i gravi disagi per la nevicata di inizio febbraio, oltre a quest'ultima vicenda delle “carrozze roventi”. Un provvedimento di cui verranno definiti i dettagli con un confronto tra la stessa regione e il CRUFER. Ulteriore cambio di passo annunciato dalla Regione per l'acquisto di nuovi elettrotreni anticipando i tempi previsti dalla gara e le risposte alle necessità del servizio e le attese degli utenti. La Regione prevede l'arrivo entro 12 mesi di un convoglio bipiano Vivalto e di 7 ETR350 Stadler già a partire dal prossimo ottobre. Ulteriori 6 Stadler verranno messi in servizio dalla fine del 2016, per una spesa complessiva prevista di 90 milioni di euro.

Il CRUFER esprime la propria soddisfazione per le scelte messe in campo dalla Regione Emilia Romagna ed auspica che gli impegni annunciati e le scadenze indicate vengano rispettate per la soluzione delle principali emergenze denunciate da anni dagli utenti del trasporto ferroviario regionale. il CRUFER auspica che le imprese ferroviarie sappiano cogliere l'occasione per un fattivo miglioramento delle condizioni del trasporto regionale, con un contributo concreto e proporzionale di Trenitalia e Tper".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treni, dopo le proteste la Regione riconoscerà agli utenti un mese gratuito

ParmaToday è in caricamento