menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scioperi, cancellazioni, ritardi: lunedì nero per i viaggiatori alla stazione

Allo sciopero dei dipendenti Trenitalia del Piemonte e della Toscana, si sono aggiunti soppressioni e ritardi di treni anche per problemi tecnici. Viaggiatori infuriati anche per la carenza di spazi per l'attesa

Un lunedì da dimenticare quello che centinaia di viaggiatori hanno vissuto rimanendo bloccati alla stazione di Parma per ritardi negli arrivi e nelle partenze dei treni a causa di problemi tecnici alla circolazione ferroviaria e di sciopero del personale Trenitalia della Regione Piemonte e della Toscana. Numerosi disagi per i treni cancellati durante tutta la giornata e i ritardi, anche sino ai 30 minuti. Le ragioni dello sciopero del personale Trenitalia del Piemonte riguardano l'intenzione della Giunta Regionale del Piemonte di ridurre il servizio di trasporto ferroviario "pari al 10%, che produrrebbe una conseguente riduzione del servizio in bacini di utenza significativi come quello del cuneese, dell’astigiano, dell’alessandrino, del torinese e del vercellese", si legge nella lettera redatta dai sindacati Fit-Cisl Piemonte, Uil trasporti Piemonte, Fast Ferrovie, Trasporti Ugl, Orsa Piemonte.

Contestate le motivazioni perchè ritenute dai sindacati meramente di carattere economico e la "mancanza di una attenta politica di programmazione che non coinvolge l’intero sistema del trasporto pubblico integrato e che ha prodotto scelte parziali e pesanti ripercussioni sul fronte del servizio offerto all’utenza nonché dell’occupazione".

Tanti i disagi registrati oggi alla stazione di Parma, tra ritardi e numerose cancellazioni sia per gli scioperi che per guasti ai treni. Cancellati alcuni treni da e per La Spezia e per Pontremoli, ennesime soppressioni per la linea Suzzara con la motivazione di guasti temporanei alla linea di circolazione, cancellati treni da e per Borgo Val di Taro ma anche da e per Fornovo, ritardi anche di 20 minuti per un treno previsto in partenza per Brescia alle 18,22, ritardi nei collegamenti con Milano, Torino, Bologna. Questo il quadro in cui si inseriscono le lamentele di molti viaggiatori per la carenza di posti a sedere all'interno della Temporary Station, ragione che ha costretto molte persone ad accalcarsi nella sala d'aspetto o sedersi per terra o sule  finestre  di sportelli biglietteria chiusi. Tanti i viaggiatori infuriati per aver appreso poche decine di minuti prima che il proprio treno è stato soppresso o ritarda. Nessuna informazione sulle ragioni dei disagi la lamentela principale.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Parma usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: scuole di Parma e provincia vicino al rischio chiusura

  • Cronaca

    Covid: a Parma quasi 46 mila vaccinazioni

  • Cronaca

    Parma rischia di finire in zona rossa

  • Cronaca

    Firmato il Dpcm: tutte le restrizioni fino a Pasqua

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento