rotate-mobile
Cronaca San Leonardo / Piazzale Carlo Alberto Dalla Chiesa

Stazione, ritardi 'ordinari': per ore stipati nella sala d'aspetto

Ieri l'ennesima giornata di disagi, il Freccia Bianca diretto a Milano è arrivato 60 minuti dopo l'orario previsto: i pendolari lamentano la mancanza di un punto informazioni e la presenza di pochi sportelli aperti

Ieri l'ennesima giornata di disagi per i viaggiatori in transito alla stazione di Parma a causa di un susseguirsi di ritardi nell'arrivo dei treni. Motivi di ordine pubblico, guasti temporanei alla linea, ritardi nella preparazione dei treni sino a variazioni di turno del personale ferroviario alcune delle ragioni che hanno bloccato i viaggiatori nella sala d'aspetto della stazione temporanea per ore.

Ritardi anche di 60 minuti, come per il treno Freccia Bianca delle 18,10 proveniente da Taranto e diretto a Milano, o di 30 minuti rispettivamente per il regionale proveniente da La Spezia e per quello arrivato da Brescia. Tra le principali carenze lamentate dai viaggiatori la mancanza di un punto informazioni, la limitata capienza della sala d'aspetto e i pochi sportelli biglietteria aperti a fronte del grande numero di persone presenti, determinando lunghe file per tutto il pomeriggio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stazione, ritardi 'ordinari': per ore stipati nella sala d'aspetto

ParmaToday è in caricamento