Bond argentini: Tribunale di Parma decide risarcimento di 10mila euro

Una risparmiatrice dovrà essere risarcita dalla banca perchè mancava nel contratto d'acquisto la dichiarazione della cliente di voler effettuare l'operazione, trattandosi di 'investimento inadeguato'

Risarcimento da oltre 10.000 euro per una risparmiatrice che aveva acquistato obbligazione argentine. Il Tribunale di Parma - si legge in una nota di Confconsumatori - ha condannato una banca al risarcimento dei danni - pari, nel dettaglio, a 10.023,34 euro - patiti da una signora che, nel marzo del 2011, aveva acquistato bond del paese sudamericano. Secondo il Tribunale, precisa la nota, "é risultato evidente l'inadempimento dell'istituto, perché, dopo che era stato espressamente chiarito alla cliente, con una nota stampata sull'ordine, che si trattava di un investimento inadeguato per oggetto mancava nel contratto d'acquisto la dichiarazione scritta della cliente di voler comunque effettuare l'operazione" secondo quanto prescritto dalle norme vigenti. "Il caso - commenta l'avvocato Giovanni Franchi, legale Confconsumatori che ha tutelato in giudizio la donna - è singolare perché la banca è stata condannata a pagare tutto il capitale investito, maggiorato degli interessi, senza dedurre le cedole incassate e l'attuale valore dei titoli argentini. Si tratta di una sentenza importantissima, perché dimostra come i titoli argentini nel 2001 non potessero considerarsi sicuri".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Parma, quattro giocatori positivi al coronavirus

  • Allerta terapie intensive: a Parma rischio alto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento