Trovato morto il dipendente dell'Efsa disperso sulle Dolomiti

Il corpo di Alfonso Maria Lostia è stato recuperato nella mattinata di venerdì 21 agosto dai Vigili del Fuoco

Il corpo di Alfonso Maria Lostia, il dipendente dell'Efsa di Parma di 38 anni, disperso dal 14 agosto all'interno di una pozza d'acqua vicino alle cascate di Fanes, è stato trovato nella mattinata di venerdì 21 agosto dai Vigili del Fuoco che stavano perlustrando la zona da giorni alla ricerca di tracce dell'escursionista. Il 38enne, che da due anni lavorava all'interno dell'Ente nella nostra città, era caduto da una ferrata per circa 60 metri. Dopo giorni di ricerche da parte dei carabinieri, dei Vigili del Fuoco e del Soccorso Alpino, il suo corpo è stato trovato: il cadavere è affiorato in superficie. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Covid: Parma zona gialla da domenica 6 dicembre

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Ferie blindate: niente vacanze in montagna e divieto di spostamento fuori regione per i parmigiani

Torna su
ParmaToday è in caricamento