Fontevivo, cercando di venderle un apparecchio per le fughe di gas. Lei chiama i Carabinieri

Nel pomeriggio di ieri una signora di Fontevivo ha contattato il 112 richiedendo l’ausilio di una pattuglia a seguito di un’offerta commerciale proposta, all’anziana madre, per l’installazione di un apparecchio per la rilevazione delle fughe di gas

Nel pomeriggio di ieri una signora di Fontevivo ha contattato il 112 richiedendo l’ausilio di una pattuglia a seguito di un’offerta commerciale proposta, all’anziana madre, per l’installazione di un apparecchio per la rilevazione delle fughe di gas. I militari della locale Stazione riuscivano quindi ad identificare il venditore (che effettivamente opera per una ditta Brescia) e a chiarire le modalità, legittime, con cui veniva proposto l’acquisto del sistema. 

Verificata la correttezza dell’offerta e preso atto della mancata volontà della donna di acquistare il prodotto offerto le parti convenivano di non proseguire alla stipula del contratto. In questa occasione deve essere evidenziato il comportamento corretto e giudizioso della “possibile vittima” che, in maniera prudete ed attenta, ha contattato il 112 consentendo la verifica della correttezza del comportamento posto in essere dal venditore in modo da tutelare i legittimi interessi di entrambi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schiantano in auto contro un tir in A1: muoiono una 24enne incinta e il suocero 76enne

  • "Rimborsi raddoppiati per gli interventi chirurgici", sequestro di oltre 1 milione di euro alle Piccole Figlie: denunciati direttore e dirigente medico

  • "Fascista di m... ti prendo a schiaffi": candidata della Lega aggredita e minacciata a Sissa

  • La psicosi della banda armata di spranghe: ma è solo una fake social

  • Più di mille giovani a Noceto per un rave in un capannone abbandonato

  • Fontanellato, operaio investito da un muletto: 59enne gravissimo al Maggiore

Torna su
ParmaToday è in caricamento