rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca

Truffa dell'asfalto a Fontanellato: "Lavoro gratis", poi chiedono 5 mila euro

Nuovo caso dopo quello del 6 marzo: le modalità sono identiche. Denunciati due giovani inglesi

Secondo caso, nel parmense, della truffa dell'asfalto. Il nuovo episodio, dopo quello del 6 marzo nel quartiere San Pancrazio, si è verificato a Fontanellato. La dinamica è identica: alcuni cittadini inglesi, finti ingegneri, si sono presentati alle porte di un'azienda, chiedendo potevano asfaltare, gratuitamente, una stradina all'interno del cortile della ditta. Il proprietario ha acconsentito ma il giorno dopo si sono presentati alcuni operai rumeni che hanno effettuato i lavori. Gli stessi cittadini inglesi che avevano proposto il lavoro gratis hanno poi chiesto all'imprenditore più di 5 mila euro per i lavori appena effettuati. Il titolare, per non avere problemi, ha staccato l'assegno. Dopo essersi accorto che il materiale era parecchio scadente ha bloccato l'assegno e si è rivolto ai Carabinieri. Due inglesi, di 26 e 22 anni, sono stati denunciati per concorso in truffa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa dell'asfalto a Fontanellato: "Lavoro gratis", poi chiedono 5 mila euro

ParmaToday è in caricamento