Si allarga la truffa della case fantasma: "Raggirati dopo aver pagato 400 euro per un appartamento a Cesenatico"

La denuncia di un altro parmigiano che aveva programmato una vacanza con la famiglia nella prima settimana di agosto

Truffati dopo aver pagato 400 euro di anticipo per l'affitto di un appartamento a Cesenatico. Un altro parmigiano, che avrebbe voluto trascorrere una settimana di vacanza ad agosto insieme alla famiglia, è stato raggirato dopo aver prenotato e pagato la somma per un appartamento nella nota località balneare. Dopo i due casi denunciati nei giorni scorsi si allarga la truffa delle case fantasma in Riviera. Il parmigiano truffato ha presentato denuncia ai carabinieri. 

Lei e la sua famiglia avete pagato 400 euro come anticipo per l'affitto di un appartamento a Cesenatico? 

"Si, il 22 giugno abbiamo prenotato un appartamento in affitto per trascorrere un periodo di vacanza in Riviera. Una settimana all'inizio del mese di agosto. Dopo aver selezionato l'abitazione tramite un sito internet di annunci ho parlato telefonicamente con quello che si presentava come il proprietario e con sua moglie. Dopo aver ricevuto il contratto abbiamo inviato i nostri documenti di identità ed abbiamo fatto un bonifico di 400 euro, come anticipo del 30% sul costo complessivo per l'appartamento". 

Cos'è successo dopo il pagamento dell'anticipo? 

"Per alcuni giorni non mi sono occupato della questione mentre dopo aver letto gli articoli sulle truffe a Cesenatico ho cercato di parlare con i presunti proprietari, chiamandoli diverse volte al telefono e scrivendogli alcune mail per chiedere il contratto controfirmato. Non hanno mai risposto: si sono resi irreperibili. Siamo preoccupati perchè abbiamo inviato a loro i nostri documenti. Abbiamo presentato denuncia ai carabinieri".

Vi siete poi accorti di alcune anomalie nei dati delle persone che si presentavano come proprietari? 

"Si, dopo diversi giorni che non rispondevano al telefono e alle mail sabato mattina sono stato all'indirizzo scritto nel contratto in provincia di Reggio Emilia: in quella via il civico fornito non esiste nè c'è il cognome che ci hanno fornito su qualche campanello in zona e nessuno conosce le persone, che avrebbero dovuto avere residenza in quella via. Ci siamo rivolti anche al sito internet sul quale abbiamo trovato la proposta per l'appartamento in affitto ma per ora non abbiamo avuto risposta". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Verso il nuovo Dpcm: ecco cosa riaprirà e cosa no

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

Torna su
ParmaToday è in caricamento