Truffa delle case fantasma, una parmigiana: "Ho pagato 800 euro di anticipo: poi sono spariti"

La testimonianza di una donna che aveva prenotato tramite un sito internet, in pieno lockdown, un appartamento a Cesenatico per tutto il mese di agosto

Si allarga il caso delle truffe delle case fantasma a Cesenatico. Un'altra donna parmigiana è stata raggirata in pieno lockdown, dopo aver prenotato un appartamento - per tutto il mese di agosto - ed aver pagato un anticipo di 800 euro. Quei soldi probabilmente non li rivedrà più: l'inserzionista, infatti, si è resa irreperibile. Dopo i tre casi di parmigiani truffati  un nuovo caso che riguarda la nostra città. 

Avete pagato 800 euro come anticipo per una casa a Cesenatico, qual'era il costo totale? 

"Si, ho prenotato un'appartamento per tutto il mese di agosto a Cesenatico, tramite un sito internet di annunci. Ho contattato l'inserzionista, ho parlato con lei al telefono e ci siamo accordate sul prezzo. Tutto questo è avvenuto a fine aprile, in pieno lockdown: non era possibile spostarsi da casa per verificare la veridicità delle informazioni contenute nell'annuncio. Ho pagato 800 euro di anticipo con un bonifico, il 30% del totale che era di 2.300 euro. Siamo in sei persone". 

Dopo la prenotazione ha firmato un contratto che sembrava regolare? 

"Si, il contratto era intestato ad una persona che, probabilmente, è stata lei stessa vittima di truffa. Questo, ovviamente, l'ho scoperto dopo. Hanno utilizzato i suoi documenti per aprire un conto corrente e per sottoscrivere il contratto. Avevo verificato, infatti, l'esistenza di questa persona. E' probabile che i truffatori abbiamo preso i suoi documenti e li abbiano usati per compiere svariate truffe". 

L'inserzionista, poi, si è resa irreperibile? 

"Non lo ha fatto subito, probabilmente per non destare sospetto. Abbiamo parlato alcune volte al telefono e sembrava molto disponibile: poi, ad un certo punto, si è resa irreperibile. Il telefono risulta staccato e non risponde ai messaggi. A quel punto ho capito di essere rimasta vittima di una truffa. Ho presentato denuncia alla polizia Postale di Parma, che ora sta indagando". 

Spera di recuperare i suoi soldi? 

"Ho poche speranze di recuperare i soldi, ma siamo riusciti a prenotare un altro appartamento ed andremo comunque in vacanza. Per farlo siamo andati direttamente a Cesenatico a prendere accordi. Ora temo che i truffatori possano usare i miei documenti per truffare altre persone: anche per questo, per tutelarli, ho sporto denuncia". 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 ristoranti a Parma: ecco quali sono i locali visitati

  • Le regole dopo il 15 gennaio: ecco quando si potrà andare a trovare parenti e amici

  • Parma in zona arancione: il calendario delle regole nel fine settimana

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Viola il coprifuoco per andare a trovare la fidanzata: giovane multato per 400 euro

  • Parma scongiura la zona rossa

Torna su
ParmaToday è in caricamento