Finto vaglia postale, casi anche a Parma: donna sventa una truffa

Una donna, che aveva messo un annuncio online per la vendita della sua auto si è accorta di alcune anomalie e ha fatto saltare l'affare sospetto

Si è accorta di alcune anonalie e ha fatto saltare l'affare per la vendita della sua auto. Una donna parmigiana ha sventato una truffa nei suoi confronti, messa in atto da un finto acquirente che l'aveva contattata fingendosi un professionista del settore. La truffa del finto vaglia postale arriva anche a Parma: le associazioni dei consumatori hanno registrato alcuni casi anche nella nostra città. In particolare la donna, che aveva messo online l'annuncio per vendere l'auto è stata contattata da un uomo che ha proposto di versare un anticipo sulla cifra concordata per la vendita. In un primo momento ha detto che avrebbe fatto un bonifico, in un secondo momento invece ha parlato di una vaglia postale, per il quale avrebbe dato un codice alla donna. La parmigiana ha verificato che la procedura per il vaglia non era quella corretta ed ha fatto saltare l'affare. Il truffatore si è reso irreperibile al telefono dopo che la donna lo aveva chiamato per chiedere spiegazioni. 

Potrebbe interessarti

  • Piscine interrate: costi e tempi per averne una nel proprio giardino

  • E' vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Ma come ti vesti... a un matrimonio estivo? Ecco tutti i consigli

  • Verità e falsi miti sui rimedi anti medusa

I più letti della settimana

  • Chiesi, 4 lettere di licenziamento: parte lo stato di agitazione

  • Neonato di 8 mesi si ustiona in Autogrill: è grave al Maggiore

  • Ecco le baby gang che tengono in ostaggio il centro: "Giovanissimi tra alcol, droga e risse violente"

  • Roncole Verdi: motociclista 57enne cade sull'asfalto e muore

  • "Invasione di sciami di cimici pericolose in Emilia-Romagna"

  • Metalmeccanici, il 14 giugno è sciopero generale: lavoratori di Parma alla manifestazione di Firenze

Torna su
ParmaToday è in caricamento