Cronaca

"Le nozze? Prima la casa": parmigiano truffato per 90 mila euro

Credeva di sposarla ma è stato raggirato: una giovane albanese le aveva promesso il matrimonio ma prima ha 'spillato' all'uomo il denaro, poi è sparita. Condannata a 4 anni ma i reati saranno presto prescritti

Credeva di sposarla ed invece è stato truffato. Un 63enne parmigiano è rimasto vittima del raggiro di una giovane ragazza albanese che, utilizzando il pretesto della promessa di matrimonio, è riuscita a spillare all'uomo, anche grazie all'aiuto di un amico, 90 mila euro. La storia è di quelle classiche del genere. Ad un certo punto della relazione la ragazza ha manifestato la volontà di sposare l'uomo ma, prima di convogliare alle nozze, ha chiesto al futuro sposo i soldi necessari per ristrutturare la casa in cui sarebbero andati a vivere.

Una prospettiva tranquillizzante per il parmigiano che ha consegnato alla donna, in tempi diversi, un totale di 80 mila euro che sarebbero dovuti servire ad un amico per effettuare i lavori nella casa. Ovviamente la casa non esisteva e i due sono riusciti ad intascarsi i soldi: la ragazza ha poi ottenuto altri 10mila euro dall'uomo, arrivando, secondo l'accusa, anche a costrizioni fisiche. Sono passati dieci anni dall'epoca dei fatti e in questi giorni il processo si è concluso: la giovane è stata condannata a 4 anni di carcere per truffa, estorsione e violenza privata. Ma tra poco i reati andranno in prescrizione e alla donna potrebbe essere imposto solo il pagamento di un risarcimento.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Le nozze? Prima la casa": parmigiano truffato per 90 mila euro

ParmaToday è in caricamento