menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Auto di lusso, truffa ai danni dei venditori per due milioni: 5 arresti

49 auto sottratte con l'inganno e riciclate per lo più all'estero. Il gruppo criminale pagava le auto con assegni circolari falsi e poi avviava la procedura per esportare il veicolo fuori dall'Italia

La Polizia di Stato ha arrestato a Parma cinque persone accusate dei reati di truffa e ricettazione. Secondo la squadra mobile e la Polstrada, il gruppo criminale contattava venditori di auto di lusso e dopo aver pagato con assegni circolari risultati falsi, iniziava le procedure per effettuare la radiazione della vettura dal Pubblico Registro per l'esportazione, consegnando targhe e libretto della vettura. Il danno patrimoniale arrecato alle diverse vittime individuate nel corso delle indagini ammonta ad oltre due milioni di euro per un totale di 49 auto sottratte con l'inganno e riciclate per lo più all'estero.

La banda è composta da nove persone e ora si cercano, anche all'estero, i quattro che mancano all'appello. Le indagini sono partite nel settembre del 2009, dopo la denuncia di alcuni venditori parmigiani. Gli elementi arrestati vivevano in ville di lusso e hanno dichiarato di essere giostrai di professione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

  • Cronaca

    Teatri e cinema riapriranno il 27 marzo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento