Truffano una 48enne conosciuta su un sito di incontri chiedendo 25 mila euro a suo nome: due denunce

La vittima, una parmigiana, si è rivolta ai carabinieri

Hanno raggirato e truffato una donna parmigiana di 48 anni, conosciuta su un sito di incontri online: due persone, una donna di 27 anni e un uomo di 49 anni sono state denunciate per truffa in concorso, falsità materiale e sostituzione di persona. I due, dopo aver conosciuto la donna sul sito Nirvan, hanno utilizzato i suoi documenti per richiedere alcuni prestiti, facendosi consegnare circa 25 mila euro. La donna, dopo aver ricevuto varie ingiunzioni di pagamento, si è accorta di essere stata truffata e si è rivolta ai carabinieri di Parma. I militari, dopo aver svolto alcune veloci indagini, sono riusciti a risalire all'identità dei due truffatori, che si erano finti segretaria ed avvocato della donna, e li hanno denunciati. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torna l'obbligo di mascherine all'aperto e la chiusura dei locali: ecco il nuovo piano anti-Covid 19

  • Betoniera si ribalta in tangenziale: muore il conducente 31enne

  • Coronavirus: riapre il reparto Covid al padiglione Barbieri

  • Coronavirus: ecco tutte le nuove regole dopo Ferragosto

  • Nuovo Dpcm: mascherine e distanziamento sociale fino al 7 settembre

  • Coronavirus, a Parma cinque nuovi casi: tutti asintomatici

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento