rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Cronaca

Truffe agli anziani, la Questura di Parma si allea con gli amministratori di condominio: targhette e materiale informativo

Il Questore Massimo Macera: "Nella propria casa tutti hanno il diritto di essere e di sentirsi al sicuro" 

Le truffe ai danni degli anziani sono le più odiose. I malviventi sfruttano le debolezze della popolazione in età più avanzata per ottenere soldi e gioielli. I raggiri di questo tipo avvengono molto spesso all'interno delle abitazioni. I truffatori infatti, fingendosi poliziotti e carabinieri o dipendenti di società pubbliche, cercano di entrare in casa per convincere le vittime a farsi consegnare gli oggetti o il denaro. 

La Questura di Parma, per continuare nella campagna di sensibilizzazione e di contrasto di un fenomeno sempre in crescita ma difficilmente fotografabile (vista l'assenza, molto spesso, di denunce) ha avviato una collaborazione con gli amministratori di condominio per rendere più concreta il contrasto di questo tipo di raggiri. L'accordo con l'Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari prevede infatti la distribuzione di materiale informativo (un vademecum predisposto dalla Questura), la predisposizione di una targhetta con scritto 'Questo condominio collabora con la polizia di stato per prevenire le truffe' e lo scambio di informazioni relativo alle modalità in cui vengono effettuate le truffe e alle zone più sensibili e attenzionate dai malviventi. 

Il portavoce della Questura: "Informare i condomini per prevenire le truffe agli anziani" 

"Distribuiremo il materiale informativo, locandine che si possono affiggere anche all'interno dei condomini, per far si che l'informazione arrivi a più persone possibili - ha sottolineato il portavoce della Questura di Parma Giuseppe Costa. "Abbiamo notato che non sempre le persone denunciano. Dopo interveniamo con la campagna informativa: dopo che l'informazione esce pubblicamente abbiamo notato che i reati di questo tipo diminuiscono. Molte volte ci dicono che è venuta una persona che si finge dipendente di una società pubblica, che descrive una situazione emergenziale. La prima reazione è 'Prendete tutto l'oro e mettetelo nel frigo'. Se bussano alla porta qualcuno dice 'Polizia' l'anziano dovrebbe affacciarsi per vedere se c'è l'auto della polizia. Diamo una serie di strumenti per consentire alle persone di difendersi". 

La targhetta da esporre nei condomini-2

"La consapevolezza che nella stragrande maggioranza dei casi i raggiri ai danni delle persone più anziane vengono realizzate proprio all'interno delle loro abitazioni" ha sottolineato il Questore di Parma Massimo Macera - da soggetti che si fingono, indossando un'uniforme, perfino appartenenti alle forze dell'ordine oppure dipendenti di aziende di pubblica utilità ha fornito lo spunto per riflettere sull'opportunità di garantire una tutela rafforzata agli anziani proprio nei pressi di quei luoghi, le loro case, in cui tutti hanno il diritto di essere e di sentirsi al sicuro" 

Gli amministratori di condominio: "Ecco quali sono le truffe più diffuse" 

Il materiale informativo della Questura

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffe agli anziani, la Questura di Parma si allea con gli amministratori di condominio: targhette e materiale informativo

ParmaToday è in caricamento