menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sanità, convegno al Maggiore sul tumore al seno

Mercoledì 20 ottobre, nella sala congressi dell'ospedale, si terrà un momento informativo rivolto ai medici di medicina generale e a tutti i professionisti che si occupano di patologia mammaria

ospedale-maggiore-3Il tumore alla mammella è ancora oggi la patologia oncologica più diffusa tra le donne. Grazie all'efficacia delle cure è sempre maggiore la percentuale delle pazienti che arrivano a una guarigione definitiva, anche se rimane alto il prezzo che le donne pagano in prima persona nell'ambito personale, lavorativo e sociale.

Il convegno "Il corpo e l'anima: come ritrovare la propria immagine. Sfide per un ritorno alla normalità dopo un tumore alla mammella", in programma mercoledì 20 ottobre dalle 8.30 alle 17.30 nella sala congressi dell'ospedale Maggiore, affronterà con un approccio multidisciplinare tutti gli aspetti inerenti la qualità della vita nelle donne operate con tumore al seno al termine di un percorso terapeutico completo, con particolare riferimento alle conseguenze immediate e tardive dei trattamenti chirurgici, medici e radioterapici.

L'iniziativa organizzata dall'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, in occasione della campagna di sensibilizzazione Nastro Rosa, ha come responsabili scientifiche Beatrice di Blasio, coordinatore del Percorso diagnostico terapeutico del tumore alla mammella e Annamaria Guazzi, responsabile della struttura semplice Diagnostica citologica e caratterizzazione molecolare dei tumori.
In apertura dei lavori saranno presentati i risultati di un'indagine sugli effetti fisici, psicologici e sociali delle terapie oncologiche, svolta tra le pazienti seguite dall'unità operativa di Oncologia medica dell'ospedale Maggiore, diretta da Andrea Ardizzoni.

Durante il convegno verranno approfonditi gli aspetti inerenti gli stili di vita e i problemi legati alle difficoltà di reinserimento delle pazienti nel contesto familiare, sociale e lavorativo, affrontando anche i risvolti previdenziali e assistenziali legati alla malattia. L'ultima parte dell'incontro riguarderà il rischio di ripresa della malattia al termine delle terapie, i controlli a cui è consigliabile che le donne si sottopongano e il ruolo del medico di medicina generale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento