Aggressione choc in centro, tunisino minaccia un filippino e pesta a sangue i due ragazzi che lo difendono: arrestato

Un 19enne tunisino ha seminato il panico in pieno centro storico nella notte tra sabato e domenica, minacciando i passanti con una bottiglia di vetro e colpendo alcuni giovani a calci e pugni

Ha seminato il panico nel centro storico di Parma nella notte tra sabato 21 e domenica 22 settembre, pestando a sangue tre giovani, colpendoli con calci e pugni ed una bottiglia di vetro. Tanta paura in via Repubblica per un 19enne tunisino, le cui iniziali sono G.M., richiedente asilo e in regola con il permesso di soggiorno, che è stato bloccato dagli agenti delle Volanti ed arrestato per lesioni aggravate in concorso e resistenza a pubblico ufficiale e che ora si trova nelle camere di sicurezza della Questura di Parma, in attesa del processo per direttissima, che si svolgerà oggi lunedì 23 settembre.

Al pestaggio hanno partecipato anche altre due persone che sono però riuscite a scappare. I tre ragazzi aggrediti sono stati medicati al Pronto Soccorso dell'Ospedale Maggiore di Parma ed hanno avuto prognosi di 10 e 5 giorni. Secondo la ricostruzione dei testimoni tutto sarebbe iniziato con le minacce, con tanto di bottiglia di vetro, da parte del giovane tunisino nei confronti di due giovani a bordo di uno scooter. Dopo il primo episodio il 19enne avrebbe picchiato, preso per il collo e a schiaffi un giovane filippino, apparentemente senza alcun motivo.

Due giovani che stavano passando in via Repubblica, che saranno poi le altre due vittime, hanno visto la scena, hanno chiamato la polizia e sono intervenuti direttamente a difesa del giovane filippino: il tunisino però, aiutato da due complici, hanno pestato a sangue i due cugini, con calci e pugni. All'arrivo delle Volanti il 19enne, che ha alle spalle alcuni reaticontro la persona, ha continuato a picchiari i due ragazzi. I poliziotti sono riusciti a fermarlo e ad ammanettarlo: per lui è scattato l'arresto per concorso in lesioni aggravate e resistenza a pubblico ufficiale. I suoi complici sono riusciti a scappare: la polizia li sta cercando. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spostamenti tra regioni il 3 giugno: ecco perché rischiamo la chiusura per altre due settimane

  • Bimbo di 4 anni muore all'Ospedale Maggiore

  • Coronavirus: a Parma 21 nuovi casi e 2 morti

  • Parma fuori dall'incubo: nessun decesso e nessun nuovo caso

  • Morte del piccolo Jacopo, oggi l'autopsia: due persone indagate per omicidio colposo

  • Pizzarotti annuncia: "Giochi per bambini vietati, nei circoli anziani non si può giocare a carte"

Torna su
ParmaToday è in caricamento