Tunisino ai domiciliari morde un carabiniere

L'episodio è avvenuto a Mezzani: il giovane era agli arresti in seguito ad una rapina del 2013. Appena ha visto i militari gli ha aggrediti con calci e pugni

Un giovane tunisino è stato arrestato per evasione e resistenza a pubblico ufficiale. L'uomo era stato arrestato nel 2013 mentre stava cercando di scappare dopo aver effettuato una rapina a Colorno: si trovava a Bolzano ed era stato fermato dalla Guardia di Finanza. In conseguenza di quel reato il giovane si trovava agli arresti domiciliari a casa del fratello: quando i Carabinieri di Sorbolo si sono recati per il primo controllo presso l'abitazione di Mezzani. Il giovane, sotto effetto di sostanze stupefacenti, appena li ha visti, ha cercato di scappare e ha tirato calci e pugni ai militari, arrivando anche a mordere un carabiniere, che ha riportato quattro o cinque giorni di prognosi. Il tunisino è stato comunque bloccato ed arrestato. 

L

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino: cosa fare

  • Parma, tappa per BlaBlaBus: si viaggia in tutta Europa

  • Bere alcolici fa male: il vero sballo è dire no

  • Come pulire e igienizzarei bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Tragico schianto in moto contro l'ambulanza, il fidanzato muore: 27enne di Parma in prognosi riservata

  • Tragedia a Colorno: ciclista 54enne cade sull'Asolana e muore

  • Paura per due sorelle di 13 e 12 anni, escono di casa e non rientrano per la notte: trovate dalla polizia

  • Fidenza, consulente finanziaria accusata di irregolarità: blitz della Finanza

  • I banditi assaltano nella notte una villa di Sorbolo, bottino di migliaia di euro: rubate pistole e fucili

  • Cantano e suonano davanti al Teatro Regio, due giovani denunciati: chitarre sequestrate

Torna su
ParmaToday è in caricamento