menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Turismo in calo nel 2009. Occorre puntare sui grandi eventi

Calano gli arrivi e le presenze rispetto al 2008, anno della mostra sul Correggio. Tiene l'area montana, male le terme e le città d'arte. A Parma il picco con Cibus e Festival Verdi.

"La necessità di fare sistema è sottolineata anche sul turismo. Se mettiamo in campo il nostro potenziale diamo valore a tutti". E' Vincenzo Bernazzoli che questa mattina in Provincia ha aperto l'incontro sull'andamento del settore turistico nel 2009, un anno di sofferenza, segnato dalla crisi economica che anche in questo settore si è fatta sentire.

Calano gli arrivi ( - 4,3%) e le presenze (- 6,3% ) sul 2008, l'anno della grande mostra su Correggio. Calano di più gli italiani (-4,8% gli arrivi e -7,3% le presenze), rispetto agli stranieri (-2,6% arrivi,-1,9% presenze). Crescono francesi e tedeschi ma le performance migliori del 2009 le fanno registrare i turisti provenienti da Cina e Russia. Sui comparti fa ben sperare il buon risultato dell'area montana (+4,5% degli arrivi e +6,2% delle presenze) mentre l'area termale così come le città d'arte calano rispetto al 2008, ma sul 2007 emergono alcuni elementi positivi in particolare per le località termali con un aumento di circa il 4% degli arrivi, e del capoluogo con un +1,2%. Regge meglio alla generale contrazione il comparto extralberghiero (+ 0,2) a fronte di un calo rispetto al 2008 nelle strutture alberghiere del 4,8% degli arrivi e del 7,9% delle presenze.

Il confronto fra l'andamento mensile degli ultimi due anni fa capire come arrivi e presenze siano influenzati dagli eventi: la tenuta a gennaio 2009 con la coda della mostra di Correggio o a ottobre col Festival Verdi; la vistosa differenza fra maggio 2008 , con Cibus, e maggio 2009 senza la manifestazione internazionale.

"Le associazioni non perdono occasione di ricordarci che il turismo in questo territorio ha bisogno di essere legato a un calendario certo e preventivo di eventi" ha sottolineato Carla Ghirardi che dirige il servizio Turismo della Provincia illustrando i dati raccolti sulla base delle comunicazioni degli esercenti e elaborati dall'Ufficio statistica della Provincia. "In generale - ha detto ancora Ghirardi - i mesi estivi del 2009 registrano cali molto contenuti, anzi agosto fa segnare un piccolo aumento".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento