menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colorno, via libera all'uccisione delle nutrie - Enpa: 'Non rispetta la legge'

"Confidiamo nella sensibilità e nel senso di responsabilità del sindaco di Colorno (Parma) affinché si adoperi per ritirare ogni delibera che autorizzi inutili uccisioni di nutrie per risolvere un presunto problema di sovrannumero"

"Confidiamo nella sensibilità e nel senso di responsabilità del sindaco di Colorno affinché si adoperi per ritirare ogni delibera che autorizzi inutili uccisioni di nutrie per risolvere un presunto problema di sovrannumero. Ricordiamo infatti al primo cittadino che un simile provvedimento non sarebbe in linea con quanto previsto dalla legge». Lo dichiara l'Ente Nazionale Protezione Animali che prosegue: "le recenti modifiche normative hanno riportato la gestione delle nutrie sotto l'articolo 19 della legge 157/92 proprio con l'obiettivo di restituire il controllo alle regioni o, al limite, alle province, sottraendolo così ai comuni, i quali, pertanto, non possono deliberare nel merito. Sempre l'articolo 19 prevede il ricorso obbligatorio, in via prioritaria, ai metodi ecologici; agli abbattimenti si può procedere solo dopo che l'Ispra ne abbia verificato l'inefficacia": 

Abbattimenti che sono del tutto inefficaci a risolvere presunti casi di sovrappopolazione, ma rischiano anzi di aggravarli. Situazioni di questo tipo – sottolinea l'Enpa – si possono affrontare e risolvere con l'adozione di anti-nutrie, con la manutenzione degli argini, con il ripristino degli habitat, con le sterilizzazioni. L'unica conseguenza delle uccisioni è quella di aumentare le possibilità di colonizzazione del territorio da parte di altri esemplari.
"Come sempre vogliamo mantenere un canale di dialogo con il Sindaco che più di una volta ha dimostrato sensibilità e disponibilità, ma questo provvedimento – conclude la Protezione Animali - è contrario alla legge, alla scienza e all'etica, e andrebbe per questo fermato subito. Anche per evitare eventuali ricorsi e impugnative". 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma quasi 100 casi ma ci sono 7 decessi

  • Cronaca

    Vendeva cocaina in strada, arrestato nigeriano

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento