Teatro Regio, l'orchestra dei precari accompagna gli Ulver

La MG_INC ORCHESTRA, il primo ensamble italiano nato grazie all'utilizzo delle nuove tecnologie e dei nuovi metodi di finanziamento mediante crowdfunding, è stata scelta dagli Ulver per il concerto di sabato 16 novembre

In questa occasione la band norvegese presenterà al pubblico italiano il loro "Messe I.X-VI.X". L'esibizione sarà condotta dal Maestro e compositore norvegese Martin Romberg e l'attesissimo concerto chiuderà l'edizione del 2013 del Barezzi Festival, rassegna musicale itinerante, che rientra nelle celebrazioni nazionali del Bicentenario Verdiano, a Parma e provincia.

La MG_INC ORCHESTRA è un'iniziativa promossa da giovani talenti italiani, precari, finalizzata a combattere la crisi a suon di cultura. Si è formata solo pochi mesi fa e, facendo appello al web, grazie al crowdfunding, è riuscita a trovare i fondi necessari a dare il via alla sua attività. Anche la selezione degli orchestrali è avvenuta utilizzando i nuovi metodi di comunicazione: grazie a un bando di concorso veicolato soprattutto tramite Facebook e poi siti internet e forum dedicati alla musica.

La MG_INC ORCHESTRA è stata concepita e voluta da Myriam Farina (21 anni) e Guido Ponzini (28), una giovane coppia di musicisti, insieme nella musica e nella vita. Artisticamente nascono come un insolito duo per arpa e viola da gamba. La loro proposta si è focalizzata fin da subito sulla musica classica contemporanea, ovvero composizioni o arrangiamenti realizzati ad hoc. Dalla esperienza in coppia è nata in seguito l'idea di creare un'orchestra, di coinvolgere altri giovani talenti , dando spazio a quei musicisti italiani sempre più spesso costretti a emigrare per potersi realizzare. Combattere la crisi a suon di cultura: questo è il loro motto. 

"Un Paese può sollevarsi dalla crisi solo investendo nelle nuove generazioni e nella cultura." - dichiarano Myriam e Guido - "Promuovere cultura equivale a far nascere nuove idee. Sono le idee stesse la base su cui poter avviare nuove produzioni che, a loro volta, attivano un circuito economico-artistico-culturale in grado di espandersi, creare interesse e quindi possibilità di nuovi impieghi". A poco più di un mese dal debutto, avvenuto il 12 di ottobre presso l'Auditorium del Carmine di Parma, i giovani orchestrali saliranno sul palco con una delle band considerate fra le più influenti nel campo della ricerca e della sperimentazione musicale. 

"La collaborazione con gli Ulver è un vero onore per noi" - dicono i due co-fondatori della MG_INC ORCHESTRA - "Una data di questa portata è sicuramente un'occasione unica per una formazione così particolare. Siamo estremamente orgogliosi di essere stati scelti per un evento come questo, che si terrà durante un festival della portata del Barezzi. Gli Ulver sono un'istituzione delle avanguardie artistico-musicali e per la MG_INC ORCHESTRA questa esperienza è senza dubbio un ulteriore passo verso quello che è uno dei nostri principali obiettivi. Ovvero, promuovere la musica classica-contemporanea, dando spazio all'innovazione e ai giovani talenti, musicisti, compositori e direttori d'orchestra, attraverso tour, esibizioni dal vivo e festival. Creando sinergie con artisti sempre nuovi, scuole, compagnie di danza, produzioni cinematografiche o pubblicitarie, al fine di avvicinare il grande pubblico ed educare all'ascolto di qualcosa di inedito, eppure ricco di valori culturali consolidatisi nella storia."

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL CONCERTO DEGLI ULVER. Il Barezzi Festival si conclude sabato 16 novembre con un’ esclusiva nazionale: nella maestosa cornice del Teatro Regio di Parma, dalle foreste del Nord scenderanno i lupi norvegesi, gli Ulver. Indicati come i primi veri agitatori della scena black, gli Ulver hanno sempre saputo rinnovarsi e rimanere dinamici, diventando prima un pilastro del metal più classico, poi di quello più avanguardista, fino a cambiare totalmente pelle: passando per folk, ambient e trip-hop, hanno sconfinato nell’art rock e nel prog elettronico. Nascono nel 1992 a Oslo. Scelgono di chiamarsi Ulver (“lupi” in norvegese) guidati sin dai primi passi da un preciso concept, al cui centro c’è l’uomo, animale capace di elevarsi al di sopra della natura, eppur sempre piccolo e inerme al cospetto di forze senza nome, più grandi e antiche di lui. Nel pantheon del concettualismo sonoro d’essai gli Ulver ricoprono da sempre un ruolo di primo piano ben delineato, quello di chi manifesta chiaramente la propria idiosincrasia nei confronti delle cosiddette vie maestre e segue, quasi per legge, impervi sentieri isolati. A Parma gli Ulver presenteranno il loro ultimo album, “Messe I.X-VI.X”, lavoro intenso e di struggente bellezza, commissionatogli dalla Tromsø Kulturhus e realizzato in collaborazione con la Tromsø Chamber Orchestra. Nella seconda parte della serata, proporranno alcuni brani tratti dal loro ventennale repertorio. Sotto la direzione di Martin Romberg, ad accompagnare gli Ulver al Teatro Regio saranno i ventuno elementi della MG_INC Orchestra, primo ensemble nato attraverso un’intelligente quanto fortunata attività di crowdfunding, costituito da giovani talenti italiani precari intenti  a combattere la crisi a suon di cultura. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo focolaio nella Bassa: 33 lavoratori contagiati

  • Coronavirus, in arrivo un nuovo Dpcm: le misure dal 14 luglio

  • Bimbo di 2 anni azzannato da un cane in via Po: è grave in ospedale

  • Choc a Collecchio: muore a 12 anni per una malattia fulminante

  • Fanno sesso in Pilotta e aggrediscono i poliziotti: due arresti

  • Coronavirus, a Parma 13 nuovi casi: 9 sono i lavoratori della cooperativa

Torna su
ParmaToday è in caricamento