menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un abbraccio alla famiglia del piccolo Christian: donazione alla Neuropsichiatria infantile del Maggiore

Il comitato genitori dell’istituto comprensivo di Fornovo ha raccolto la grande generosità che si è mossa intorno al piccolo colpito da una grave malattia

La storia del piccolo Christian ha commosso un’intera comunità. Colpito da grave malattia neurodegenerativa con una prognosi infausta in tenera età, il piccolo Christian è stato seguito dall’Unità Operativa di Neuropsichiatria Infantile dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma che lo ha accompagnato nell’evoluzione della malattia fino all’ottobre 2019 quando il bambino non è più riuscito a lottare contro il suo male.

Il sorriso di Christian unito alla sua forza sono rimasti nel cuore dei suoi genitori, la mamma Lio e il papà Daniele con la sorellina Lisa, e degli amici che hanno deciso di raccogliere fondi da destinare all’Unità operativa di Neuropsichiatria Infantile, diretta da Francesco Pisani. Al loro fianco un’intera comunità che si è stretta intorno al piccolo Christian con il Gruppo Alpini di Fornovo Taro che si è fatto carico di effettuare la donazione per conto del comitato genitori dell' Istituto Comprensivo di Fornovo.

“Un grazie al comitato genitori dell’istituto scolastico che ci ha dimostrato tanta solidarietà e un grazie alla grande famiglia che abbiamo trovato qui all’Ospedale dei bambini”, ha dichiarato la mamma di Christian incontrando questa mattina medici e personale infermieristico scesi a salutarla.

“Il sorriso di Christian ha lasciato un segno indelebile che nemmeno la malattia è riuscita a spegnere anche nei nostri cuori di operatori ogni giorno al servizio dei piccoli in situazioni di bisogno – ha dichiarato il direttore della Neuropsichiatria infantile Francesco Pisani che, insieme alle dottoresse Emanuela Turco e Benedetta Piccolo e alla coordinatrice infermieristica della degenza Pediatria Claudia Marcatili, ha ringraziato la famiglia Bagatti per il sostegno offerto al reparto precisandone la destinazione: “E’ nostra intenzione impiegare la somma ricevuta per acquistare apparecchiature utili ad accrescere le capacità  diagnostiche soprattutto dei casi ad alta complessità” .

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Attualità

Cgil: assemblea per far ottenere i rimborsi ai rider

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento