Una coppia di escursionisti bloccata sul monte Trevine

Poco sotto alla vetta hanno perso il sentiero, rimanendo bloccati in una zona particolarmente impervia. Grazie ai tecnici del Saer sono stati ricondotti al rifugio, dove hanno poi recuperato la propria automobile.

Nel primo pomeriggio di sabato 23 maggio i tecnici del Soccorso Alpino parmense sono intervenuti per due escursionisti in difficoltà sul monte Trevine, al confine tra i comuni di Tornolo e Bedonia, nel gruppo del Monte Penna. La coppia di escursionisti, un uomo di quarantatre anni e una donna di quarantasei entrambi  residenti a Parma, ha imboccato il sentiero che dal Rifugio Faggio dei Tre Comuni conduce sulla sommità del Trevine. Poco sotto alla vetta hanno perso il sentiero, rimanendo bloccati in una zona particolarmente impervia, sul bordo di alcuni salti di roccia. I due hanno così chiamato i Vigili del Fuoco, che hanno richiesto l'intervento dei Tecnici del Soccorso Alpino. Subito il Saer ha inviato il gestore del Rifugio Faggio dei Tre Comuni che, pratico della zona, ha rapidamente individuato i due e dopo averne constatato le buone condizioni di salute di li ha riaccompagnati verso valle, dove nel frattempo avevano iniziato la salita altre tre squadre del SAER. Dopo circa trenta minuti di sentieri, i due sono stati ricondotti al rifugio, dove hanno poi recuperato la propria automobile.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoratori si ribellano: "Il 15 gennaio apriremo nonostante i divieti"

  • Le regole dopo il 15 gennaio: ecco quando si potrà andare a trovare parenti e amici

  • Parma in zona arancione: il calendario delle regole nel fine settimana

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Parma scongiura la zona rossa

  • Viola il coprifuoco per andare a trovare la fidanzata: giovane multato per 400 euro

Torna su
ParmaToday è in caricamento