menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una donazione Barilla per i nuovi ambulatori di Oncologia medica

Il Gruppo Barilla ha destinato un importante contributo per il nuovo day hospital oncologico dell’Ospedale di Parma

Oggi, presso l’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Parma, il Gruppo Barilla ha donato un significativo contributo che sarà finalizzato per rendere la sala di attesa di Oncologia più comoda e accogliente. I nuovi locali, destinati ad ospitare il day hospital oncologico che verrà trasferito al piano rialzato del padiglione Cattani, sono oggi in fase di ultimazione e saranno ufficialmente inaugurati nei primi mesi del 2018. “Purtroppo le attese, anche prolungate, non sono così infrequenti per i nostri pazienti. Offrire poltrone e spazi adeguati è molto importante: per questo abbiamo pensato di destinare la donazione di Barilla all’acquisizione degli arredi e delle attrezzature interne per le sale di attesa e per gli spazi comuni dedicati ai pazienti nei nuovi locali del padiglione Cattani” afferma Francesco Leonardi, direttore del reparto di Oncologia medica dell’Ospedale Maggiore di Parma.  “La Barilla, da sempre, fa della Solidarietà un elemento imprescindibile della sua opera perché è testimonianza concreta della sua più che secolare sensibilità al benessere della comunità” sono le parole del Vicepresidente del Gruppo Barilla, Luca Barilla.

Barilla da sempre si impegna nei territori in cui opera per contribuire al benessere delle generazioni presenti e future. Questa donazione concretizza i valori che rappresentano il modo di fare impresa di Barilla: un impegno utile per creare benessere per la comunità. Questo contributo va in continuità con quanto realizzato in passato. Nel corso della sua storia sono numerose le donazioni fatte in ambito ospedaliero, la più importante riguarda l’Ospedale dei bambini: Barilla è stata infatti il principale attore nella creazione dell’Ospedale “Pietro Barilla”, inaugurato nel gennaio 2013 e a cui ha donato, nelle scorse settimane, un elettrobisturi per il reparto di Gastroenterologia. Alla cerimonia hanno partecipato anche alcuni rappresentanti della ONLUS ‘Verso il Sereno’, associazione nata nel 1986 per opera di alcune pazienti, convinte che la condivisione delle problematiche legate alla malattia potesse essere motivo di aiuto reciproco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 88 nuovi contagi e 4 decessi

  • Cronaca

    I parmigiani e il vaccino: aumentano gli scettici

  • Attualità

    Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento