menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Unione Terre Verdiane, il Comitato per la Sicurezza: "Tutela della legalità a 360 gradi"

Il Prefetto Giuseppe Forlani nella sede dell'Unione Terre Verdiane visita la Centrale Operativa della Polizia Municipale. Il Comitato incontra Presidente, Vice Presidente di UTV ed i Sindaci del territorio

Il Prefetto Giuseppe Forlani nella sede dell'Unione Terre Verdiane visita la Centrale Operativa della Polizia Municipale. Il Comitato incontra Presidente, Vice Presidente di UTV ed i Sindaci del territorio. Obiettivo: "Tutela della legalità a 360 gradi".

FIDENZA (PR) - "Supportare l'attività delle Forze di Polizia nella prevenzione e nel controllo del territorio delle Terre Verdiane anche con l'ausilio delle nuove tecnologie di videosorveglianza davvero strategiche e all'avanguardia in quest'area. Rafforzare la rete fra le Forze dell'Ordine e Polizie Locali. Contribuire a migliorare la percezione della sicurezza nella popolazione, anche in relazione alle fenomenologie criminose e di degrado urbano che spesso suscitano allarme sociale. In questo senso accanto agli occhi mobili delle telecamere sono importanti le segnalazioni dei cittadini. Il dato significativo è la massima collaborazione da parte dei Sindaci e degli amministratori locali che ho trovato molto presenti e attivi": lo ha detto il Prefetto Giuseppe Forlani al termine dell'incontro del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica riunitosi per la prima volta a Fidenza, giovedì 5 marzo, nella sede Utv.

L'Unione Terre Verdiane ha ospitato, dunque, il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto, composto dal Questore, dai Comandanti Provinciali dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, del Corpo Forestale dello Stato, del Presidente della Provincia e dal Sindaco del Comune capoluogo. Sono stati invitati dalla Prefettura di Parma a partecipare anche i Sindaci dei Comuni di Busseto, Fontanellato, Fontevivo, Noceto, Polesine Parmense, Roccabianca, Salsomaggiore Terme, San Secondo Parmense, Sissa, Trecasali, Soragna e Zibello.
Sono intervenuti il Questore Giuseppe Racca, il Prefetto Giuseppe Forlani, il Comandante provinciale dei Carabinieri Zuccher, il Comandante dei Carabinieri di Fidenza Lorenzo Caruso, il Comandante del Corpo di Polizia Provinciale di Parma Giacomo Fiume, il Comandante della Guardia di Finanza Gabriele Nobis, il Comandante del Corpo Unico di Polizia Municipale dell'Unione Terre Luciano Soranno, oltre ai primi cittadini, assessori e rappresentanti delle istituzioni.

Coordinamento delle Forze di Polizia e ascolto delle esigenze del territorio espresse dai sindaci e dagli amministratori locali in tema di sicurezza pubblica. Questo sulla carta il tema dell'incontro, oltre ad illustrare l'attività capillare e le linee guida del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica.

"La riunione ha avuto come tema principale la legalità intesa a 360 gradi al fine di prevenire e arginare fenomeni di corruzione e illegalità – ha aggiunto il Prefetto - Nel rispetto delle reciproche funzioni condividiamo azioni e obiettivi per tutelare il territorio, prevenire e arginare comportamenti scorretti e criminali".

"La costruzione di un territorio davvero sicuro può nascere soltanto dal raccordo con le Forze dell'Ordine, chiamate quotidianamente a prestare un servizio prezioso: è un tema che ci sta a cuore da affrontare insieme sia come Sindaci delle Terre Verdiane, sia nell'ottica di un area più vasta con cui fare rete" ha evidenziato il presidente dell'Unione Terre Verdiane Andrea Massari.

L'incontro del Prefetto nella sede dell'Unione Terre Verdiane si inserisce nell’ambito degli appuntamenti fissati per conoscere i sindaci del territorio e gli amministratori locali.

“La scelta di convocare a Fidenza, nella sede dell’UTV, il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica ad inizio 2015 si è rivelata segno di grande attenzione da parte del Prefetto di Parma e da parte del Questore che ringrazio - ha commentato il Presidente Massari - un’attenzione dimostrata al territorio dell’Unione Terre Verdiane, a conferma di ciò che abbiamo costruito. Un dialogo efficace, supportato da azioni condivise. Abbiamo tracciato un percorso corretto dimostrando, dati alla mano, come le 39 telecamere di videosorveglianza qualifichino questa ampia porzione d’area: ci fa piacere che sia stato riconosciuto anche dal Prefetto".

"Oggi UTV è l’Unione di Comuni più all’avanguardia in Italia sul piano della sicurezza tramite reti di videosorveglianza. Stiamo lavorando concretamente per mettere in relazione la mole enorme di dati che gli occhi mobili registrano in tempo reale, ogni giorno, e continuiamo ad avviare indagini di Polizia Giudiziaria sui veicoli segnalati per vari motivi nelle black list insieme alle Forze dell’Ordine. Siamo motivati a proseguire in una attività capillare di controllo e monitoraggio del territorio avvalendoci delle competenze e risorse umane della Polizia Municipale dell’Unione Terre Verdiane che non opera da sola ma è sempre a disposizione di tutte le Forze dell’Ordine, oltre che a servizio di cittadini ed imprese”.
“Unione Terre Verdiane ed i Comuni che ne fanno parte, a iniziare da Fidenza, sono impegnati nella tutela della legalità – aveva già specificato alla vigilia dell'incontro il Presidente Massari - Con i Sindaci abbiamo condiviso la necessità di tenere alta l'attenzione, nell'ambito delle rispettive e diverse competenze, sui fenomeni di delinquenza e micro-criminalità registrati sul territorio, oltre che sui temi di più stretta attualità. Nel ribadire piena fiducia nel lavoro delle Forze dell'Ordine con le quali c'è massima intesa nel proseguire il lavoro di prevenzione e controllo del territorio, anche attraverso il sistema di videosorveglianza, ringrazio anche tutti i cittadini che – con senso di responsabilità per il bene della nostra comunità segnalano alla Centrale Operativa della Polizia Municipale delle Terre Verdiane movimenti sospetti ed eventuali situazioni di degrado”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa

  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento