menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Università, alla scoperta dei musei dell'Ateneo con una nuova App

Si chiama “Parma Musei”, ed è la nuova App dei Musei dell’Università di Parma: uno strumento innovativo pensato per favorire la scoperta e la conoscenza delle collezioni dell’Ateneo con nuove modalità

Si chiama “Parma Musei”, ed è la nuova App dei Musei dell’Università di Parma: uno strumento innovativo pensato per favorire la scoperta e la conoscenza delle collezioni dell’Ateneo con nuove modalità. Parma Musei è stata presentata questa mattina in conferenza stampa, nell’Auditorium dello CSAC – Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma, dal Rettore Loris Borghi, dal Delegato per il Sistema museale Luca Trentadue, dalla Responsabile della UOS Musei di Ateneo Marina Gorreri e da Carola Giacometti, studentessa del corso di laurea magistrale in Storia e Critica delle Arti e dello Spettacolo e tirocinante presso la UOS Musei.

Cosa offre Parma Musei? Un vero e proprio viaggio alla scoperta dei Musei dell’Ateneo, ricco di immagini e informazioni. Ogni luogo museale, rappresentato attraverso una ricca galleria iconografica, è descritto in una scheda con le informazioni generali su ubicazione e accesso e corredato di numerose sezioni (gran parte delle quali consultabili anche senza una connessione Internet) che implementano l’utilità dell’applicazione ampliandone i contenuti.
 
Con la  App gli utenti hanno sempre a portata di mano mappe, punti di interesse, percorsi tematici, schede di approfondimento e contenuti multimediali, pensati per far conoscere e valorizzare la ricchezza del patrimonio dell’Ateneo anche nei suoi legami col territorio, in un concreto progetto di rete culturale. L’intenzione è quella di avvicinare non solo chi vive quotidianamente  l’Ateneo, cioè studenti, docenti, ricercatori e personale,  ma anche, anzi soprattutto, visitatori e cittadini di Parma.

Si tratta di una App semplice e immediata, facile da sfogliare e utilizzare, che vuole catturare l’attenzione di diverse fasce di utenza. L’interfaccia, la navigazione, il posizionamento delle immagini e dei testi:  tutto è stato pensato per rendere immediato e semplice il percorso dell’utente/visitatore. Anche il linguaggio utilizzato è semplice, per tutti.
 
Disponibile in formato nativo per sistemi iOS (Apple) e Android, sia per Tablet sia per  Smartphone mobile, la App “Parma Musei” rappresenta una novità assoluta nel panorama universitario: si tratta infatti della prima App dedicata a musei accademici realizzata da un Sistema Museale di Ateneo. È nata come progetto per la diffusione della conoscenza e per la valorizzazione del patrimonio museale dell’Università, con un triplice obiettivo: trasmettere e diffondere la cultura scientifica verso i diversi segmenti di pubblico che navigano in rete (utenti, esperti di  settore, accademici, studenti); garantire l’interazione e l’interscambio con altre Istituzioni nazionali o internazionali; favorire la partecipazione/pubblicazione di altri enti e istituzioni culturali, per potenziare la rete museale del territorio in formato digitale.
 
La App è stata sviluppata da Data Management PA su progetto e sotto la supervisione della UOS Musei di Ateneo, che si è avvalsa della collaborazione di due studentesse dei corsi di laurea in Beni Culturali e dello Spettacolo e Storia e Critica delle Arti e dello Spettacolo. Le due studentesse, Carola Giacometti e Giulia Cantoni, hanno svolto un tirocinio formativo incentrato sul progetto App, partecipando a tutte le fasi di realizzazione e di test del prodotto. La App è disponibile anche in lingua inglese, e contiene un’audioguida in entrambe le lingue.
 
Va segnalata in particolare l’autonomia redazionale da parte dell’Ateneo: i contenuti (anche iconografici) della App risiedono all’interno del Catalogo Museale Samira, quindi sia la loro redazione sia l’aggiornamento vengono gestiti in completa autonomia da parte dei redattori/conservatori dell’Ateneo.

La App è stata interamente finanziata dall’Università di Parma, come prodotto di  eccellenza all’interno del programma di tirocini per studenti italiani e internazionali nei Musei di Ateneo Spreading Research, inserito nel Progetto Potenziamento delle azioni di Placement, Mobilità internazionale, di Accoglienza e di Diffusione della ricerca scientifica della Programmazione Triennale 2013-2015.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: più di 200 casi ma nessun decesso

  • Cronaca

    Confartigianato: "A disposizione le nostre sedi per le vaccinazioni"

  • Sport

    Pareggio amaro, il Parma si fa male da solo e la salvezza è un miraggio

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento