Università, Dottorandi e Dottori di ricerca incontrano la Chiesi Farmaceutici

Giornata di Studio sui Dottorati di ricerca industriali e sui Dottorati di ricerca con contratto di alto apprendistato e formazione che si svolgerà venerdì 14 novembre presso l’Aula Magna del Dipartimento di Chimica dell’Università di Parma (Campus Universitario)

Perché un’azienda dovrebbe investire una parte del proprio bilancio in ricerca e sperimentazione? Cosa offre il mercato del lavoro a un giovane che, dopo la laurea, decide di proseguire gli studi per altri tre anni fino a ottenere il dottorato di ricerca? Sono alcune delle domande intorno alle quali venerdì 14 novembre, presso l’Aula Magna del Dipartimento di Chimica (Campus Universitario), è stata organizzata e si svilupperà la Giornata di Studio sui Dottorati di ricerca industriali e sui Dottorati di ricerca con contratto di alto apprendistato e formazione.
 
Prima giornata di questo genere per l’Ateneo di Parma, l’iniziativa vuole offrire l’occasione per far conoscere ad una Azienda impegnata in ricerca e innovazione le nuove forme di Dottorato previste dal Decreto 45/2013: il Dottorato Industriale e il Dottorato con contratto di alto apprendistato e formazione. Sarà sottolineato come l’innovazione introdotta dal recente Decreto nei percorsi formativi di dottorato di ricerca possa consentire un raccordo efficace tra l’alta formazione universitaria, la ricerca accademica e il sistema industriale, allineando la collaborazione fra Imprese e Università agli standard europei.
 
L’iniziativa, organizzata dal Dipartimento di Chimica dell’Università di Parma, ha anche l’obiettivo di far incontrare i propri dottorandi e dottori di ricerca con rappresentanti dell’azienda per facilitare l’individuazione di risorse umane qualificate, per una migliore e più efficace comprensione delle esigenze del mercato del lavoro. Inoltre ha lo scopo di trovare nuove vie per la realizzazione di progetti di ricerca di interesse comune.
 
I lavori inizieranno alle ore 14.30 con il saluto della prof.ssa Maria Cristina Ossiprandi, Pro Rettore all’Area Didattica e Servizi agli studenti dell’Ateneo, e con l’introduzione della prof.ssa Maria Careri, Direttore del Dipartimento di Chimica, che sottolineerà il ruolo del Dottorato di ricerca nelle nuove forme di collaborazione Università-Impresa atte a coniugare eccellenza scientifica e innovazione aziendale per lo sviluppo di carriere nella ricerca.
 
Seguirà l’intervento della prof.ssa Anna Painelli, Coordinatore internazionale del progetto ITN Nano2Fun (FP7), con una presentazione delle azioni Marie Skłodowska-Curie ITN atte a finanziare Consorzi, costituiti da partner sia del settore pubblico che privato, per la formazione di dottorandi attraverso attività di ricerca su temi innovativi, interdisciplinari ed intersettoriali. Sarà sottolineata la possibilità di assunzione, grazie al finanziamento EU, di giovani ricercatori da parte dei partner industriali e la possibilità di accesso ai programmi di dottorato per l'acquisizione del titolo da parte dei partner accademici.
 
L’intervento del prof. Enrico Dalcanale, Coordinatore del Dottorato in Scienza e Tecnologia dei Materiali, si focalizzerà sul dottorato industriale europeo, con una presentazione del progetto Suprabarrier (azioni Marie Skłodowska-Curie, Innovative Training Network (ITN) – European Industrial Doctorate di Horizon 2020), di cui è Responsabile Scientifico, e sull’internazionalizzazione dei dottorati (Dottorato Europeo e progetto BRICS).
 
Seguirà infine il prof. Roberto Cammi, Coordinatore del Dottorato in Scienze Chimiche, che parlerà dei possibili percorsi formativi all’interno di questo corso, in relazione alle nuove forme di Dottorato di Alto Apprendistato e di Dottorato Industriale, che possono trovare spazio nell’ambito delle linee di ricerca attualmente in corso presso la sede di Parma. Nel corso della giornata Dottori di ricerca e Dottorandi selezionati interverranno per presentare il loro percorso di crescita culturale. Seguirà un dibattito con i rappresentanti di Chiesi Farmaceutici per focalizzare la domanda in termini di formazione del Dottore di ricerca e avviare attività congiunte di formazione e ricerca attraverso un interscambio di conoscenze e un utilizzo integrato di competenze.
 
Con questo primo incontro, il Dipartimento di Chimica intende promuovere la partecipazione attiva delle industrie più avanzate in ricerca e sviluppo nella richiesta di competenze e nella proposizione di problematiche di ricerca. L’attivazione di canali diretti con il mondo produttivo per una migliore informazione sui Dottorati è mirata a ottenere da un lato una più ampia domanda di Dottori di ricerca da parte delle Imprese, dall'altra a innescare nuovi processi di individuazione di validi progetti di ricerca comuni e di compartecipazione dell'industria alle attività accademiche

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Sequestrati 70 chili di alimenti scaduti in un ristorante di Parma

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Controlli anti Covid durante la movida: multe ad una cena 'privata' a Chiozzola

  • Krause e il mercato: "A breve annunci: ringrazio i soci, ora decido io"

  • I rinforzi di Liverani, le trattative, la linea Krause: sullo sfondo il derby

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento