menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Università: oltre 1.800 visitatori alla prima giornata degli Open Day

Oggi all’apertura del Salone nel Palazzo Centrale dell’Ateneo forte presenza di studenti e famiglie. Grande successo anche per le dirette streaming delle presentazioni

Una variegata folla di studenti, famiglie, insegnanti era presente oggi, sin dall’apertura, a “Studiare a Parma. L’Università in Open Day”, la 24a edizione del tradizionale Salone di informazione e orientamento dell’Università di Parma. Il flusso di visitatori, oltre 1.800, è proseguito per l’intera giornata nel Palazzo Centrale dell’Ateneo, sede del Salone: studenti delle scuole superiori con i loro insegnanti, famiglie e genitori, che si sono divisi tra visite agli stand, presentazioni dei corsi di laurea triennali e magistrali a ciclo unico e iniziative speciali.

Alle 9 il taglio del nastro ufficiale, alla presenza del Rettore Loris Borghi, della Vice Sindaco del Comune di Parma Nicoletta Paci e di numerose autorità accademiche, docenti, personale e studenti, che ha dato ufficialmente il via alla kermesse di tre giorni, sabato compreso, dedicata ai 39 corsi di laurea triennale e ai 6 magistrali a ciclo unico offerti dall’Università di Parma, illustrati ogni giorno dai docenti contemporaneamente in tre Aule (Aula Magna, Aula dei Filosofi, Aula B di Giurisprudenza).

E’ stato inoltre presentato in anteprima il nuovo video dell’Ateneo “Campus Scienze e Tecnologie. Benvenuti nel futuro”, realizzato dalla regista Lucrezia Le Moli e dedicato al Campus Universitario. Il video racconta le attività di ricerca che vi si svolgono, anche in collaborazione con le imprese, e il suo sviluppo nei prossimi anni.

Bisognerà aspettare la metà di luglio (la data esatta sarà resa nota tra qualche settimana) per potersi immatricolare ai corsi di laurea triennale e magistrale a ciclo unico. Si raccomanda nel frattempo ai futuri studenti dell’Università di Parma di effettuare al più presto la registrazione sul sito di ateneo, in modo da concludere il processo di immatricolazione in tempi brevi, all’indirizzo https://ilmondochetiaspetta.unipr.it/

Le presentazioni dei corsi di studio, visibili in diretta streaming per chi non può partecipare direttamente all’evento, resteranno disponibili anche successivamente alla chiusura del Salone sul canale Youtube dell’Università di Parma.

Grande partecipazione anche per le presentazioni relative alle opportunità internazionali (mobilità e acquisizione di doppi titoli), alle informazioni fornite dall’Azienda Regionale per il Diritto agli Studi Superiori - ER.GO e alla possibilità di ottenere crediti liberi per attività sportive, culturali, sociali e artistiche. Queste presentazioni saranno ripetute anche nella giornata di venerdì, in Aula B, rispettivamente alle 13.30, 15.30 e 16.

Anche nella giornata di venerdì, a conclusione degli incontri e delle presentazioni, sarà possibile assistere a un concerto della band pop/rock del CAPAS - Centro per le Attività e le Professioni delle Arti e dello Spettacolo dell’Ateneo, formata da Andrea Sciuto, Anita Diana, Ettore Gianni, Francesco Cannito, Luca Alberti, Luca Giuliani, Marta Bruzzichelli, Pablo Caroleo, Silva Fortes e Luca Leonardi.

Nelle giornate di venerdì e sabato sarà possibile visitare il Museo di Storia Naturale, aperto con orario continuato dalle 10 alle 17.

Ricordiamo che l’accesso all’Open Day è libero, ma è consigliata agli studenti delle scuole superiori l’iscrizione online all’indirizzo https://openday.unipr.it. L’iscrizione non è obbligatoria ai fini della partecipazione, ma consentirà a coloro che si iscrivono di ricevere dall’Ateneo informazioni sui corsi di studio e sulle scadenze per l’immatricolazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Attualità

Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento