Università, Parma scende al 23esimo posto: ultima in Emilia-Romagna

Il nostro Ateneo perde una decina di posizioni rispetto agli anni scorsi, è il fanalino di coda in regione e tra gli ultimi posti nel Nord Italia. Presi in considerazione 10 parametri

E' il fanalino di coda in Emilia-Romagna e 23esima in Italia su 58 Università in totale. Secondo la ricerca pubblicata dal Sole 24 Ore, realizzata su dati Miur-ufficio statistica, Almalaurea, Stella e Istat, l'Università degli studi di Parma è stata declassata e ha perso una decina di posizioni rispetto agli scorsi anni. In Emilia è dietro a tutti, ma anche rispetto al resto del Nord paga la distanza.

Dietro a noi solo Brescia, Bergamo e Verona. I dieci indicatori presi in considerazione dalla ricerca sono: percentuale di immatricolati con voto di maturità superiore a 90, attrattività verso studenti da fuori regione o stranieri, dispersione, rendimento degli universitari e lauree nei tempi, affollamento, tasso di occupazione, fondi per la ricerca statali, fondi dai privati, numero di docenti che hanno partecipato a ricerche di interesse nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

Torna su
ParmaToday è in caricamento