Usa la foto di un omonimo per affittare una villa inesistente: truffatore denunciato

Il truffatore ha usato una foto di un ignaro cittadino che aveva il suo stesso nome e cognome per affittare una fantomatica villa, mai esistita: le vittime si sono rivolto al parmigiano, all'oscuro di tutto

Prima ha pubblicato online il finto annuncio per l'affitto di una fantomatica villa a Roccaraso, mai esistita: poi ha pensato di inserire, collegata con l'annuncio, la fotografia di un ignaro cittadino parmigiano che, per coincidenza aveva il suo stesso nome e cognome. Il truffatore, poi denunciato dai carabinieri, aveva probabilmente escogitato questo metodo per indirizzare le proteste delle vittime del raggiro verso un cittadino parmigiano che era all'oscuro di tutto: della truffa, della villa e del furto di identità. Ad un certo punto, dopo che il truffatore aveva ottenuto alcuni anticipi per il futuro affitto - per un totale di 1.600 euro - le vittime, quando si sono accorte che si trattava di una truffa, hanno fatto alcune ricerche per cercare di risalire all'identità e al numero di telefono del truffatore, che appunto appariva nella foto. Hanno trovato il numero del cittadino parmigiano: lo hanno chiamato per protestare ma l'uomo era stato anch'esso truffato. Si è rivolto così ai carabinieri della stazione Oltretorrente che, dopo alcune indagini, sono riusciti ad identificare il truffatore e a denunciarlo, oltre che per la truffa, anche per sostituzione di persona. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aeroporto, gli industriali ci mettono 8.5 milioni di euro: ecco i nuovi voli

  • "La Pianura Padana è una camera a gas"

  • Trova una ladra in camera da letto, la blocca e la fa arrestare: 26enne serba in carcere

  • Tragico incidente a Castione Marchesi: muore un bimbo di tre anni

  • Fontanellato: 40enne morsa al polpaccio da una nutria

  • Maxi blitz di polizia, carabinieri e finanza: città al setaccio

Torna su
ParmaToday è in caricamento