Cronaca Fidenza

Usa un dispositivo per impedire la chiusura delle auto ma poi sfonda un finestrino: 50enne arrestato

Un 50enne cileno si aggirava da ore nel parcheggio del Fidenza Village e grazie alla tecnologia riusciva a interferire con i telecomandi dei proprietari: bloccato dai carabinieri

Si aggirava da ore nel parcheggio del Fidenza Village per cercare di rubare all'interno delle auto dei clienti, utilizzando un metodo particolate. Aveva infatti un dispositivo elettronico, un Jammer, con il quale cercava di interferire con i telecomandi per impedire la chiusura delle auto in sosta. Un 50enne cileno, con precedenti penali, è stato arrestato dai carabinieri che sono arrivati sul posto dopo la segnalazione dei vigilantes, insospettiti dal comportamento dell'uomo.

Il ladro seriale, dopo aver visto alcuni pacchetti all'interno dell'auto di un turista francese, ha sfondato il finestrino ed ha rubato la merce. I militari però lo stavano seguendo: il 50enne è scappato ed ha cercato di rifugiarsi nei bagni del centro commerciale. Durante il percorso si è liberato della merce che aveva rubato: i carabinieri lo hanno bloccato ed arrestato per furto. Aveva rubato generi alimentari, vestiti e materiale elettronico per un valore di 1.500 euro.

I militari hanno poi verificato che il 50enne aveva con sè un dispositivo elettronico in grado di interferire con la chiusura delle portiere delle auto: in questo modo il ladro seriale ha fatto il modo che le auto in sosta rimanessero aperte. Aveva quindi guardato all'interno dei mezzi ma non aveva trovato nulla da rubare. Ad un certo punto ha utilizzato i mezzi tradizionali, rompendo il finestrino dell'auto con all'interno i sacchetti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usa un dispositivo per impedire la chiusura delle auto ma poi sfonda un finestrino: 50enne arrestato

ParmaToday è in caricamento