rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Va in ospedale in overdose di cocaina e chiama i carabinieri: denunciato operaio residente a Parma

N.E. si è presentato al pronto soccorso di Piacenza e ha consegnato un involucro di cellophane con 10 grammi di droga, chiedendo aiuto ai militari per uscire dalla sua dipendenza

Nella tarda mattinata del 29 dicembre, N.E. 37enne, albanese residente a Parma, operaio, tossicodipendente, pregiudicato, si è presentato al pronto soccorso dell’ospedale di Piacenza in presunta overdose di cocaina. Aveva da poco assunto la droga e subito ha accusato un malore. Ai sanitari dell’ospedale di Piacenza ha chiesto anche l’intervento dei carabinieri per cercare di disintossicarsi.

Chiamati sul posto, in pochi minuti, gli uomini del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Piacenza sono giunti in ospedale, ai quali il tossicodipendente ha consegnato spontaneamente un involucro di cellophane che conteneva 10 grammi di cocaina chiedendo esplicitamente aiuto per uscire dal tunnel della droga. Ai militari ha raccontato che a Milano giorni prima aveva acquistato da un pusher non conosciuto un quantitativo di droga superiore che aveva in parte ceduto ad altri tossicodipendenti.

Per questo è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Piacenza per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo, sottoposto dai sanitari a cure per overdose da cocaina, è stato ricoverato in osservazione presso l’ospedale di Piacenza; lo stupefacente è stato sequestrato per essere poi inviato per gli esami di laboratorio. Subito sono state avviate le indagini dai carabinieri della Compagnia di Piacenza per tentare di risalire al pusher dal quale il tossicodipendente ha acquistato la cocaina tagliata male.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Va in ospedale in overdose di cocaina e chiama i carabinieri: denunciato operaio residente a Parma

ParmaToday è in caricamento