Cronaca

Vaccini , no agli sprechi: ogni centro vaccinale di Parma e provincia ha i suoi “riservisti”

Non sono previste auto-candidature: vengono chiamati cittadini in lista che hanno già diritto alla vaccinazione

Dopo l’ordinanza emessa dal Commissario straordinario per l’emergenza covid-19 gen.Figliuolo lo scorso 15 marzo, sono tanti i cittadini che si presentano ai centri vaccinali di Parma e provincia, o chiamano l’Azienda Usl di Parma, per candidarsi alla vaccinazione a fine giornata, se rimangono dosi non somministrate.

 “Queste richieste sono assolutamente positive – afferma Paolo Cozzolino, direttore del Dipartimento di sanità pubblica dell’Ausl – perché testimoniano che è forte il desiderio di sottoporsi alla vaccinazione. Al momento, però, non sono necessarie auto-candidature, perché abbiamo già delle liste di persone tra quelle aventi diritto, da contattare nel caso rimangano dosi non somministrate a fine giornata”.

L’Azienda Usl infatti, con l’obiettivo di ridurre al minimo eventuali sprechi di vaccini, se a fine seduta rimangono dosi inutilizzate, contatta telefonicamente le persone aventi diritto alla vaccinazione ai sensi del piano vaccinale nazionale e regionale. Questa modalità organizzativa è in uso nei cinque centri vaccinali di Parma e provincia già da tempo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini , no agli sprechi: ogni centro vaccinale di Parma e provincia ha i suoi “riservisti”

ParmaToday è in caricamento