menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Valtaro, un arresto per furto di rame a Solignano: rubate panchine a Valmozzola

Si è conclusa alle ore 24 del 2 giugno l’operazione straordinaria di controllo denominata “Ponte sicuro”, disposta dalla Compagnia di Borgo Val di Taro per garantire un tranquillo svolgimento del lungo ponte, che ha visto l’intero territorio “invaso” da migliaia di persone

Si è conclusa alle ore 24 del 2 giugno l’operazione straordinaria di controllo denominata “Ponte sicuro”, disposta dalla Compagnia di Borgo Val di Taro per garantire un tranquillo svolgimento del lungo ponte, che ha visto l’intero territorio “invaso” da migliaia di persone anche grazie al concomitante rally del Taro. Allo scopo di garantire il regolare svolgimento della gara e la sicurezza degli spettatori, nelle giornate di sabato e domenica sono stati svolti servizi di ordine pubblico (con la proficua e preziosa collaborazione delle altre forze di polizia e dei volontari) grazie ai quali la manifestazione si è svolta in modo ordinato e pacifico. Nel contempo sono stati effettuati prolungati servizi di vigilanza sulle principali arterie (s.s. 62, s.p. 523, 308, 21 e 28), avvalendosi anche di due motociclette ottenute per il potenziamento dell’attività di controllo nell’imminente periodo estivo che hanno consentono maggiore rapidità d’intervento e mobilità del dispositivo.

Durante i controlli è stata arrestata una persona a Solignano per furto di rame, sono state denunciate a piede libero 2 persone, impiegati 140 militari; controllati 194 veicoli, 210 persone, elevate 13 contravvenzioni al Codice della strada e rilevati 4 incidenti stradali. Le 2 persone denunciate in stato di libertà sono il frutto di una rapida indagine dei carabinieri di Berceto che, ricevuta notizia del furto di alcuni scaffali in metallo e panchine presenti all’esterno di un esercizio commerciale sito in località “Valmozzola stazione”, sono immediatamente intervenuti sul posto riuscendo ad identificare e denunciare all’Autorità Giudiziaria gli autori, due individui residenti in un’altra provincia, uno dei quali già noto alle forze di polizia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Montagna stregata: altra vittima sul Marmagna

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 157 casi 5 decessi

  • Sport

    Ennesima rimonta, il Parma non sa più vincere: con lo Spezia finisce 2-2

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento