menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vandalismi all'Itis: bagno imbrattato con escrementi, gli studenti: "La scuola è nostra e va rispettata"

L'episodio si è verificato nei giorni scorsi all'interno del bagno dei maschi al piano terra, i ragazzi all'uscita: "La scuola è un bene comune, non siamo tutti vandali"

Vandalismi all'interno dell'Itis Leonardo da Vinci di Parma. Nei giorni scorsi infatti il bagno dei maschi al piano terra è stato imbrattato con alcuni escrementi. Non è il primo episodio di questo tipo, visto che qualche tempo prima era stata la palestra ad essere presa di mira da sconosciuti che aveva scritto parole offensive e senza contenuto sui muri della struttura. In conseguenza di questo episodio la preside Elisabetta Botti aveva deciso di far chiudere il bagno, per poi riaprirlo. La chiusura è stata dovuta effettivamente agli "atti vandalici" che sono stati messi in atto all'interno della struttura. La professoressa aveva anche allegato la lettera di uno studente (o da una studentessa) che richiamava al rispetto delle cose comuni e degli interni dell'Istituto scolastico: "I ragazzi che tengono questi comportamenti mostrano di non aver rispetto nè per sè stessi nè per gli altri e non hanno capito che facendo così sono ancora molto lontano dall'età adulta". Abbiamo parlato con alcuni studenti che uscivano dall'Itis per capire qual'è la sensazione più diffusa dopo questo episodio.

"Io sono d'accordo cone le parole scritte nella lettera - ci racconta una studentessa- è esattamente quel che penso io. Ce ne fossero di studenti di questo tipo, che hanno dei valori ben saldi, a cominciare dal rispetto delle cose comuni e del bene comune: per me la scuola è questo. Va rispettata altrimenti poi non possiamo pretendere dalla scuola il rispetto dei nostri diritti". "Anch'io condanno il gesto - le fa eco un'altra ragazza- ma poi che senso ha? Si saranno divertiti? Boh, vai a saperlo" ironizza. "io sinceramente non voglio giudicare questi studenti ma credo ci siano altri modi per divertirsi, molto più sani". "Non accettiamo che avvenga questo nella nostra scuola- ci dice un ragazzo. Non siamo tutti vandali, ci teniamo a sottolinearlo. Qui ci sono ragazzi che studiano e che rispettano tutti e tutto, compresi gli arredi ed i bagni, anzi si può dire che siano la stragrande maggoranza". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il Museo d’Arte Cinese di Parma protagonista alla Sapienza di Roma

  • Cronaca

    Prosciutto di Parma, 2020 anno nero: calano vendite ed export

  • social

    Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento