Vende l'auto online e truffa un 25enne per 250 euro: giovane denunciato

Il truffatore ha chiesto alla vittima di pagare una caparra per 'fermare' la macchina, che stava già portando in una concessionaria

Ha messo in vendita la sua auto, una Ford Fiesta, con un annuncio online, poi è riuscito a scucire 250 euro con uno stratagemma al compratore e si è dileguato. Un giovane residente a Monza è stato denunciato per truffa: a cadere nella sua rete un 25enne residente a Parma che, dopo aver visto l'annuncio, ha contattato il venditore per chiudere l'affare. A quel punto il truffatore ha sottolineato che stava già per portare l'auto in una concessionaria per venderla e che sarebbe tornato indietro solo se il giovane avesse pagato in anticipo di 250 euro. Dopo il pagamento però si è dileguato: la vittima si è rivolta ai carabinieri che sono riusciti ad identificare il truffatore, che aveva alle spalle diversi precedenti, e lo hanno denunciato. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Betoniera si ribalta in tangenziale: muore il conducente 31enne

  • Coronavirus: riapre il reparto Covid al padiglione Barbieri

  • Coronavirus, a Parma aumentano i casi: nove con un asintomatico

  • Incendio a San Prospero, vigili del fuoco a lavoro

  • Nuovo Dpcm: mascherine e distanziamento sociale fino al 7 settembre

  • "L'aeroporto Cargo a Parma? Un disastro ambientale annunciato"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento