menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verità per Giulio Regeni: il comune di Fidenza aderisce alla campagna di Amnesty International

Il sindaco Massari spiega:“La verità è un dovere delle istituzioni e lo è ancora di più di fronte a fatti tragici, come la morte di Giulio Regeni".Da oggi sul balcone del palazzo municipale è affisso lo striscione “Verità per Giulio Regeni”.

“La verità è un dovere delle istituzioni e lo è ancora di più di fronte a fatti tragici, come la morte di Giulio Regeni. La famiglia, gli amici, tutti coloro che gli volevano bene e anche l'Italia hanno il diritto di sapere cosa è accaduto, senza strumentalizzazioni o verità di facciata. Questo non porterà indietro Giulio Regeni, ma ci permetterà di chiedere, in modo inderogabile, che giustizia sia fatta e che i colpevoli paghino per quello che hanno commesso. Abbiamo aderito alla campagna di Amnesty International per dare il nostro contributo alla ricerca della verità, un dovere che sentiamo come istituzione e come cittadini”.

Così il sindaco Andrea Massari spiega l'adesione del Comune di Fidenza alla campagna di Amnesty International: “Verità per Giulio Regeni”.

La campagna, lanciata da Amnesty International Italia e da Repubblica cerca di impedire che l'omicidio del giovane ricercatore italiano, ucciso barbaramente a Il Cairo, finisca per essere dimenticato, si perda tra le tante inchieste in corso o, peggio ancora, sia chiuso da una “versione ufficiale” del Governo egiziano, perché bisogna cercare una verità accertata e riconosciuta in modo indipendente.

Da oggi sul balcone del palazzo municipale è affisso lo striscione “Verità per Giulio Regeni”. Così la voce di Fidenza si unisce al coro di tutti coloro che chiedono verità e giustizia per una giovane vita brutalmente e inspiegabilmente spezzata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Covid: più di 200 casi ma nessun decesso

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento