Vertenza Tas, ecco la ricetta della Regione per raggiungere l'accordo

Quattro gli impegni messi sul tavolo: nessun licenziamento reale, conferma della sede di Parma, accordo azienda-sindacati per il trasferimento di lavoratori a Bologna e Milano, ipotesi di telelavoro

Nessun licenziamento reale, conferma della sede di Parma per un reparto operativo, ricerca di un accordo che l'azienda dovrà costruire con i sindacati per il trasferimento di lavoratori a Bologna e Milano, ipotesi dell' utilizzo di telelavoro. Sono i quattro impegni messi sul tavolo dalla Regione Emilia-Romagna e dalle provincia di Bologna e di Parma per per raggiungere un accordo per la Tas di Parma (ex Data System) durante un incontro al quale hanno preso parte anche la direzione aziendale, Unindustria, i sindacati e i rappresentanti dei lavoratori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Su queste basi - ha sottolineato l'assessore regionale alle Attività produttive, Gian Carlo Muzzarelli - si può costruire un accordo. Per noi, in un momento di difficoltà dell'economia del paese con le incertezze che tutti conosciamo, è fondamentale che venga mantenuta l'occupazione". Muzzarelli ha ricordato che "il Presidente della Repubblica ha detto oggi che 'siamo tutti nella stessa barca in tempesta': ogni possibilità di mantenere i posti di lavoro va colta sino in fondo, per salvaguardare la tenuta sociale". Entro il 30 novembre si dovranno verificare tutte le azioni in corso, con un eventuale nuovo incontro in Regione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Parma, quattro giocatori positivi al coronavirus

  • Allerta terapie intensive: a Parma rischio alto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento