Via alla norma sulle mascherine all'aperto, ma i parmigiani si dividono

Primo giorno del nuovo dispositivo varato dal governo. Per strada non tutti hanno scelto di indossare la protezione come previsto dall'esecutivo

"La mascherina non la metto. Mi sento mancare l'aria. Preferisco passeggiare o camminare a distanza dagli altri ma senza quel pezzo di stoffa che mi dà la sensazione di soffocare". Da oggi scatta l'obbligo delle mascherine all'aperto ma in città non tutti, almeno facendo un giro per le vie in mattinata, hanno recepito il messaggio lanciato dal nuovo decreto del governo. Così, per strada, se da un lato sono in molti a portare le mascherine, dall'altro c'è una percentuale non trascurabile di persone che hanno scelto di non indossarle. In alcune circostanze, dalle parti di via Emilia Est, ad esempio, non è stato inusuale imbattersi in gruppetti di persone confabulare per strada senza mascherine.
 

"Ma perché, la normativa scattava oggi? Non lo sapevo" si giustifica un signore sulla quarantina. La situazione è a intermittenza anche dalle parti della stazione, dove i parmigiani per strada si sono divisi tra chi ha deciso di rispettare la nuova regola e chi invece ha scelto di continuare con il vecchio sistema di non proteggere naso e bocca per strada.

"Il decreto parla chiaro: va messa solo in caso di assembramenti e io al momento non vedo fiumi di persone accanto a me", spiega un signore piuttosto indispettito dalla nuova disposizione. In centro va un po' meglio: parmigiani in strada quasi tutti con la mascherina perché, dicono alcune persone interpellate, "è un segnale di rispetto per sé e per gli altri". Con il nuovo decreto, da oggi non scatta solo l'obbligo delle mascherine all'aperto, ma anche multe salate: da 400 a 1.000 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Pasta al glifosato: ecco i marchi che la contengono (e quelli da non dare ai bimbi)

  • Covid: Parma zona gialla da domenica 6 dicembre

  • Ferie blindate: niente vacanze in montagna e divieto di spostamento fuori regione per i parmigiani

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

  • Firmato il Dpcm, coprifuoco e spostamenti: cosa cambia per i parmigiani

Torna su
ParmaToday è in caricamento