Tragedia in via Bologna: 50enne incinta di sette mesi muore in casa

Gli operatori del 118 hanno tentato di rianimarla ma non c'è stato nulla da fare: tra le ipotesi anche un possibile contagio da coronavirus

Tragedia nella mattinata di martedì 31 marzo in via Bologna a Parma. Una donna di circa 50enne, incinta da sette mesi, è morta mentre si trovava all'interno della sua abitazione. L'allarme è scattato ieri verso le prime ore della mattina: è stato il compagno a chiamare i soccorsi.

La donna da alcuni giorni non si sentiva bene: sul posto sono arrivati gli operatori del 118 con ambulanza e automedica. La donna era in condizioni disperate: l'intervento dei sanitari non è riuscito ad evitare il decesso. Le cause della morte sono in corso di accertamento:.

Una delle ipotesi è che alla base del decesso ci possa essere stato un contagio da coronavirus. Nelle prossime ore il quadro della situazione sarà più chiaro: sul posto, oltre agli operatori del 118, anche una Volante della polizia. Sono in corso approfondimenti per ricostruire i giorni precedenti al tragico epilogo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 ristoranti a Parma: ecco quali sono i locali visitati

  • Le regole dopo il 15 gennaio: ecco quando si potrà andare a trovare parenti e amici

  • Parma in zona arancione: il calendario delle regole nel fine settimana

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Viola il coprifuoco per andare a trovare la fidanzata: giovane multato per 400 euro

  • Parma scongiura la zona rossa

Torna su
ParmaToday è in caricamento