Via Bonomi, sorpresi mentre spacciano: 2 nigeriani in manette

Un giovane di 27 e una ragazza di soli 20 anni sono stati fermati dai carabinieri mentre smerciavano cocaina e marijuana ai clienti: sono irregolari sul territorio italiano, oggi verranno processati per direttissima

Sono stati fermati ieri in via Bonomi due spacciatori nigeriani sorpresi in strada mentre vendevano la 'roba' ad alcuni clienti. I carabinieri gli hanno arrestati in flagranza di reato, trovando nelle tasche dei due, un giovane di 27 anni e una ragazza di soli 20 anni, 5 grammi di cocaina e 3,8 di marijuana, pronti per essere smerciati. Al momento dell'arrivo delle forze dell'ordine i clienti sono fuggiti. In seguito alle verifiche degli inquirenti si è potuto stabilire che i due arrestati sono irregolari sul territorio italiano. Verranno processati oggi per direttissima.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Torna il volo Parma-Trapani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento