menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Via Canale Naviglio

Via Canale Naviglio

Via Canale Naviglio, un residente: "Pericolosa per gli automobilisti"

La denuncia di scarsa sicurezza del tratto stradale: "La carreggiata è stretta, manca il guard rail e non c'è illuminazione, nessuno ne parla se non quando succede un incidente: chiediamo solo una protezione"

Una strada a doppio senso di marcia, dove lo spazio è di poco più di una corsia. Stretta sia a destra che a sinistra tra il fosso e il canale Naviglio, nella totale assenza di guard rail, oltre che di alcuna forma di illuminazione. Questa la situazione di via Canale Naviglio, denunciata da un residente di Paradigna, e testimoniata con le immagini. Una situazione di pericolo che si acuisce in particolar modo in periodi di maltempo, quando l'asfalto può diventare scivoloso per la pioggia, e soprattutto in presenza di nebbia, che rende la visibilità pressochè nulla, favorendo il rischio per gli automobilisti di uscire fuori strada.

Si sono susseguiti negli anni numerosi casi di incidenti anche mortali nel tratto stradale, a causa della caduta delle auto nel canale. Si tratta di una strada non percorsa da mezzi pesanti a causa della ridotta ampiezza della carreggiata, ma spesso utilizzata da chi vuole evitare il traffico delle arterie principali o dai mezzi agricoli. A preoccupare in particolar modo i residenti e chi passa lungo la strada, è proprio l'assenza di guard rail. "Lo hanno messo solo a Gainago, ma in tutto questo tratto non c'è niente, la notte non si vede nulla, due macchine quasi non ci passano in certi punti. E nessuno ne parla, se non quando succede un incidente". Altro punto pericoloso, l'incrocio con strada Viazza Paradigna, nel piccolo ponte che passa sopra il canale. L'asfalto è visibilmente danneggiato e, probabilmente a seguito di un incidente, parte del guard rail è stata divelta e appiattita, e il resto è pericolante.

"Non serve a niente se lo lasciano così – è il commento stizzito di un residente –, in più le macchine che svoltano veloci qui sbattono contro il palo della luce". Evidenti i segni di passaggio sul terreno nell'esiguo spazio tra la carreggiata e il canale, così come le scheggiature sul palo di cemento armato. La richiesta da parte di alcuni residenti è che con il futuro subentro della nuova Amminstrazione ci si occupi di mettere in sicurezza il tratto di strada. "Non chiediamo molto – afferma un residente – , ma almeno che ci sia una protezione, l'illuminazione e la segnaletica per la nebbia".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Parma usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento