Via d'Azeglio, dopo l'arresto di un nigeriano per spaccio il Questore chiude il locale 'Gusto Parma'

Il provvedimento è stato adottato per motivi di ordine pubblico

Dopo l'arresto di un nigeriano di 28 anni per spaccio di sostanze stupefacenti il Questore di Parma ha disposto la chiusura del locale Gusto Parma di via d'Azeglio 72/b per motivi di ordine pubblico. Il provvedimento, che prevede la sospensione della licenza di somministrazione di alimenti e bevande per dieci giorni, è stato notificato dai poliziotti della Divisione Amministrativa della Questura di Parma.

Due giorni fa infatti il giovane O.D, un cittadino nigeriano era scappato ai controlli ed aveva cercato di disfarsi di tre sacchetti pieni di droga, gettandoli dalla finestra del retrobottega del locale. Il pusher è stato bloccato ed arrestato per spaccio: aveva 50 grammi di marijuana e 300 euro in contanti, divisi in banconote di piccolo taglio. Dopo il processo per direttissima è stato condannato a 10 mesi di reclusione e 2 mila euro di multa, con pena sospesa. Il provvedimento è stato eseguito per questioni di ordine pubblico: all'interno del locale infatti sono stati identificati alcuni clienti con precedenti penali, proprio per spaccio di droga. 


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I cinque migliori ristoranti per la pausa pranzo a Parma

  • Aeroporto, gli industriali ci mettono 8.5 milioni di euro: ecco i nuovi voli

  • Trova una ladra in camera da letto, la blocca e la fa arrestare: 26enne serba in carcere

  • È morto il 46enne investito da un ciclista in piazzale Picelli

  • "La Pianura Padana è una camera a gas"

  • Fontanellato: 40enne morsa al polpaccio da una nutria

Torna su
ParmaToday è in caricamento