Via d'Azeglio, dopo l'arresto di un nigeriano per spaccio il Questore chiude il locale 'Gusto Parma'

Il provvedimento è stato adottato per motivi di ordine pubblico

Dopo l'arresto di un nigeriano di 28 anni per spaccio di sostanze stupefacenti il Questore di Parma ha disposto la chiusura del locale Gusto Parma di via d'Azeglio 72/b per motivi di ordine pubblico. Il provvedimento, che prevede la sospensione della licenza di somministrazione di alimenti e bevande per dieci giorni, è stato notificato dai poliziotti della Divisione Amministrativa della Questura di Parma.

Due giorni fa infatti il giovane O.D, un cittadino nigeriano era scappato ai controlli ed aveva cercato di disfarsi di tre sacchetti pieni di droga, gettandoli dalla finestra del retrobottega del locale. Il pusher è stato bloccato ed arrestato per spaccio: aveva 50 grammi di marijuana e 300 euro in contanti, divisi in banconote di piccolo taglio. Dopo il processo per direttissima è stato condannato a 10 mesi di reclusione e 2 mila euro di multa, con pena sospesa. Il provvedimento è stato eseguito per questioni di ordine pubblico: all'interno del locale infatti sono stati identificati alcuni clienti con precedenti penali, proprio per spaccio di droga. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spostamenti tra regioni il 3 giugno: ecco perché rischiamo la chiusura per altre due settimane

  • Bimbo di 4 anni muore all'Ospedale Maggiore

  • Parma fuori dall'incubo: nessun decesso e nessun nuovo caso

  • I carabinieri sequestrano tre piantine di 'marijuana': denunciato un 25enne

  • Pizzarotti annuncia: "Giochi per bambini vietati, nei circoli anziani non si può giocare a carte"

  • Coronavirus, tre decessi a Parma e 18 casi in più

Torna su
ParmaToday è in caricamento