Via del Taglio, danneggiano le auto in sosta: 2 giovani denunciati

Nella notte appena trascorsa due giovani incensurati provenienti dalla provincia di Cremona, poco più che ventenni, dopo aver trascorso la serata in allegria, nei pressi di un locale pubblico hanno iniziato senza motivo a colpire con calci e pugni alcune autovetture

Qualche bicchiere di troppo e si perde l’autocontrollo. Così nella notte appena trascorsa due giovani incensurati provenienti dalla provincia di Cremona, poco più che ventenni, dopo aver trascorso la serata in allegria, nei pressi di un locale pubblico hanno iniziato senza motivo a colpire con calci e pugni alcune autovetture in sosta, parcheggiate in serata da avventori del locale stesso. La scena è stata notata da alcuni presenti che chiedevano l’intervento delle forze dell’ordine. Identificati gli autori del gesto, venivano denunciati a piede libero per il reato di danneggiamento  aggravato in concorso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento