Via Imbriani, aggressione di gruppo a un macellaio: arrestato un tunisino

La vittima è un magrebino di 30 anni che è riuscito a non farsi rubare l'incasso della giornata. In via Emilio Lepido arrestate due persone che avevano rubato una Fiat Panda in via Vallazza

Non hanno fatto in tempo a godersi il successo del loro piccolo furto i due extracomunitari arrestati nella notte del 3 febbraio in via Emilio Lepido dalla polizia di Parma.

A bordo di una Fiat Panda rubata poche ore prima in via Vallazza i malviventi, un ucraino classe ‘92 con cittadinanza moldava e un rumeno classe ‘89 entrambi con precedenti sono stati intercettati nella stessa notte grazie all’aiuto involontario della polizia stradale di Reggio Emilia che si trovava in zona per alcuni controlli stradali. All’arrivo della volante di Parma i due malviventi sono stati trovati con addosso alcuni attrezzi del mestiere tra cui un paio di guanti, una torcia, un coltello e i documenti della vettura, tra cui anche una cambiale. Tutta la refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario. Nel veicolo è stato trovato anche un cutter. Molto probabilmente il furto era finalizzato per altre rapine.

AGGRESSIONE - Tentata rapina di gruppo domenica pomeriggio intorno alle 18 in via Imbriani. La vittima è un tunisino di 30 anni, proprietario di una macelleria che si trovava in Oltretorrente con addosso l’incasso del negozio pari a circa 600 euro. Al momento dell’aggressione il malcapitato è riuscito a proteggere il denaro. Grazie a una segnalazione, la polizia è riuscita a intervenire in tempo fermando però solo uno degli aggressori, un tunisino 20enne identificato subito dalle forze dell’ordine in quanto aveva con sè il cellulare della vittima.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

TENTA DI RUBARE UN'AUTO - Indagata invece per tentata rapina una parmigiana di 33 anni, tossicodipendente già nota alla forze dell’ordine che alle ore 22 di domenica sera in via Aleotti ha tentato di rubare un’autovettura, molto probabilmente lasciata aperta dal proprietario. La vittima infatti si è accorta subito di quello che stava succendo e con l’aiuto di amici ha provato a fermarla. La donna ha tirato fuori un coltello con il quale si è ferita ancora prima di poter minacciare i presenti. È stata poi bloccata dalle forze dell’ordine ma al momento non si trova in stato di arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento