Spacciava coca a hashish ai giovani in via Imbriani: 31enne in manette

Il pusher è stato arrestato dai Carabinieri dopo un'attività di indagine: dal luglio del 2015 all'ottobre del 2015 verificata la cessione di centinaia di dosi

Ha spacciato centinaia di dosi di hashis e cocaina ai clienti, anche molto giovani, che lo cercavano in Oltretorrente, principalmente in via Imbriani. Un giovane 31enne di origine tunisina è finito in manette grazie alle indagini portate avanti dai Carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della Compagnia di Parma. Il pusher, che abita a Parma nel quartiere Centro ed ha alle spalle alcuni precedenti per spaccio di stupefacenti, agiva in modo itinerante. Si spostava da una piazza all'altra per soddisfare le esigenze della clientela, numerosa e parecchio giovane. Gli inquirenti hanno ricostruito. a partire dagli appunti e dalle annotazioni trovate al giovane pusher, la rete dello spaccio, verificando la cessione di centinaia di dosi di hashish e cocaina. Dal luglio del 2015 a ottobre del 2016 lo spacciatore aveva un'attività di spaccio molto fiorente. Molti cittadini avevano segnalato una situazione di degrado e spaccio, proprio nelle adiancenze di via Imbriani. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: a Parma 21 nuovi casi e 2 morti

  • Tragedia a Pilastrello, auto esce di strada: muore il conducente 51enne

  • Dal 3 giugno via libera agli spostamenti da Parma nelle altre regioni

  • Maestra parmigiana litiga su Twitter con un fumettista: poi si incontrano e lo sposa

  • Fase 2: ecco cosa si potrà fare (e cosa no) dal 3 giugno

  • Coronavirus: a Parma un morto e 4 nuovi casi

Torna su
ParmaToday è in caricamento